CURI-OLIMPIADI: Addio al più olimpico dei fan Conrad muore al Velodrome

LONDRA – Ci fosse stata una medaglia per il tifo, probabilmente l’oro l’avrebbe vinto lui. In Inghilterra lo avevano già soprannominato “Olympic Superfan”, ma Conrad Readman non riuscirà a vedere la fine dei Giochi. L’uomo, 49 anni, diventato famoso per essersi preso due settimane di ferie e aver comprato biglietti per ogni giornata di gare di Londra, è morto d’infarto mentre si trovava al Velodrome. Readman è stato trovato privo di sensi nella toilette dell’impianto dove aveva assistito al doppio successo britannico tra keirin femminile e inseguimento a squadre uomini. Portato in ospedale, poco dopo ne è stato constatato il decesso.

“Conrad non vedeva l’ora che arrivassero le Olimpiadi da quando sono state assegnate – racconta la madre Joan al Telegraph – Ogni sera tornava entusiasta e mi raccontava tutto quello che aveva fatto. Non aveva mai avuto problemi di cuore, non andava da un medico da 15 anni. È morto facendo qualcosa che amava, è l’unica cosa che mi consola”.

Readman era anche un accanito tifoso del Tottenham ed era solito seguire la nazionale inglese di calcio in giro per il mondo. Il giorno prima della sua morte ha lasciato un messaggio su Twitter: “Amo il brio con cui Wills e Kate celebrano l’oro britannico. Si sente la gioia dell’intera Nazione”. Moltissimi i messaggi di addio sui social network.