Non abbastanza, ma un po’ meglio

CARACAS – Buone notizie sul fronte inflazione: in una conferenza stampa congiunta, il Presidente della Banca Centrale, Nelson Merentes ha reso noto che i numeri di luglio evidenziano una tendenza al ribasso se comparati con quelli dei due mesi precedenti, mentre il ministro delle Finanze Jorge Giordani ha informato che, in questi primi mesi dell’anno, l’inflazione è scesa di un 43% se paragonata con quella registrata nello stesso periodo del 2011, quando aveva toccato quota 27,6%.

– Dai dati del BCV e dell’Istituto Nazionale di Statistica (INE) si evince che l’inflazione è 6 decimi al di sotto della quota minima che ci aspettavamo quest’anno – ha commentato Giordani -. Credo che siano buone notizie.

Mostrando i risultati dell’indice inflazionistico del mese di luglio, Merentes e Giordani hanno assicurato che il tasso d’inflazione del mese di luglio è stato dell’1%, l’accumulato da gennaio dell’8,6% e da un anno a questa parte del 19,4%, con un decrescimento di 7 punti successivi.

Da parte sua il presidente dell’INE, Elías Eljuri ha voluto sottolineare come i progammi sociali promossi dal governo compensino l’inflazione che, anche se non è ancora ad una sola cifra, sta pian piano diminuendo.

Condividi: