PENA DI MORTE: Texas, iniezione letale per un minorato di mente

Pubblicato il 08 agosto 2012 da redazione

NEW YORK – Un ritardato mentale di 54 anni è stato messo a morte la notte scorsa nel carcere di Hunsville, in Texas. Marvin Wilson, un afroamericano condannato alla pena capitale per omicidio nel 1994, aveva 61 di quoziente intellettivo (QI), ben al disotto del limite di 70 normalmente considerato in diversi stati Usa come soglia minima per poter finire davanti al boia, ma questo non è stato sufficiente per salvargli la vita.

Nelle settimane e nei giorni scorsi, molte associazioni per la difesa dei diritti umani avevano lanciato appelli in suo favore, sottolineando anche che nel 2002 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha sentenziato che “le persone con ritardi mentali dovrebbero essere categoricamente escluse dalle esecuzioni”. Allo stesso tempo, l’alta Corte ha però di fatto lasciato spazio agli stati nel giudicare i parametri per stabilire se un condannato abbia o meno ritardi tali da evitargli la pena capitale; e ieri ha respinto un ultimo ricorso presentato dagli avvocati in suo favore. E a tal proposito, la Corte d’appello del Texas aveva peraltro risposto tirando in ballo in un parere ufficiale il personaggio ‘Lennie’ del romanzo del 1937 di John Steinbeck ‘Uomini e topi’, suscitando l’indignazione del figlio del celebre scrittore premio Nobel.

– Prima del caso di Wilson non avevo idea che uno Stato come il Texas si rifacesse a un personaggio creato da mio padre – ha detto, aggiungendo di trovare la cosa ‘’insultante, oltraggiosa, ridicola e profondamente tragica’’. Frattanto, respingendo la perizia psichica che aveva stabilito a 61 il Qi di Wilson come inattendibile, i procuratori del Texas ne hanno presentate altre in cui aveva raggiunto 70, e al condannato è stata ieri praticata un’iniezione letale. Ma secondo molti, Wilson aveva l’intelligenza di un bambino.

Era cresciuto in povertà, facendo fatica a compiere gesti semplici come allacciarsi le scarpe o contare il denaro. Ha frequentato scuole speciali dove ha ottenuto risultati mediocri. Da adulto ha iniziato a mantenersi facendo qualche lavoretto manuale e ha avuto un figlio con una convivente.

– Non riuscivo a credere che anche dopo la nascita del figlio continuava a succhiarsi il pollice – ha raccontato sua sorella Kim.

Marvin Wilson è stato condannato a morte per l’omicidio di un informatore della polizia, Jerry Williams, che pochi giorni prima lo aveva denunciato come spacciatore. Lui non ha mai negato di aver venduto droga, ma si è sempre detto innocente dell’omicidio, per cui anche un altro uomo, Terry Lewis, è stato condannato all’ergastolo. Al processo, la moglie di Lewis ha testimoniato che Wilson le ha confidato di essere stato lui a premere il grilletto della pistola che ha ucciso Williams, una circostanza che però non è stata sostanziata da prove forensi o testimoni oculari.

– Capisco che arrivo qui come peccatore e ne esco come santo – sono state le sue ultime parole nella stanza della morte, in cui ha anche invocato:
– Dio, Gesù, portatemi a casa.

Ultima ora

15:53F.1: Gp Russia, prima fila Ferrari

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Prima fila tutta Ferrari nel Gp di Russia, quarta prova del Mondiale di F1 che si corre domani sul circuito di Sochi. Sebastian Vettel ha preceduto il compagno di squadra Kimi Raikkonen. Seconda fila per le due Mercedes con Valtteri Bottas davanti a Lewis Hamilton. L'ultima pole Ferrari risaliva al Gp di Singapore 2015 mentre una prima fila tutta Rossa non si vedeva dal Gp di Francia 2008. Tornando al gran premio di Sochi, dopo le Ferrari e le Mercedes, quinto tempo per la Red Bull di Daniel Ricciardo che precede la Williams di Felipe Massa. Completano la top ten la Red Bull di Max Verstappen, la Renault di Nico Hulkenberg e le Force India di Sergio Perez ed Esteban Ocon.

15:44Calcio: Pioli, la presenza di Zhang è di stimolo per l’Inter

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "La presenza di Zhang Jindong sarà di grande stimolo. Con lui affronteremo tanti temi, ma domenica c'è una gara importante e ci sarà tempo per farlo dopo la partita": lo dice il tecnico dell'Inter Stefano Pioli alla vigilia del match con il Napoli. Con Zhang parlerà del momento attuale dell'Inter, ma probabilmente anche del suo futuro di tecnico. Molti pensano che all'Inter serva un allenatore in grado di far fare il salto di qualità alla squadra. "Quel che si dice su di me conta poco - taglia corto Pioli - Io vado avanti per la mia strada e cerco di migliorare con i giocatori. I conti si faranno alla fine, abbiamo ancora 5 partite. Come sto io? Non si vede che sto bene? Avevo pochi capelli anche prima... Il calcio è così: dà e toglie tanto. Non mi sono mai esaltato nei momenti migliori e non mi deprimo in quelli difficili". Il ritorno di Lele Oriali colmerebbe un vuoto nella gestione della squadra? "Dalla società - risponde Pioli - ho avuto il supporto necessario per sviluppare al meglio le mie mansioni".

15:39Turchia: bloccato l’accesso a Wikipedia

(ANSA) - ISTANBUL, 29 APR - Le autorità turche hanno bloccato l'accesso a Wikipedia, l'enciclopedia on-line in tutte le lingue per contenuti che secondo Ankara presentano il paese come sostenitore del terrore e ne danneggiano l'immagine. L'agenzia ufficiale turca, citando il ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni, ha reso noto che oggi il sito è stato bloccato "dopo essere diventato una fonte di informazione che agisce con i gruppi che conducono una campagna nociva contro la Turchia nel contesto internazionale". Turkey Blocks, un gruppo di monitoraggio delle attività online, ha precisato che dalle 8 del mattino di oggi era impossibile accedere al sito. Secondo Anadolu le autorità turche avevano chiesto a Wikipedia di rimuovere dei contenuti sui legami fra la Turchia e alcuni gruppi terroristi, ma il sito non lo ha fatto. La Turchia ha spesso e più volte bloccato l'accesso a Twitter, Facebook e YouTube. Numerosi siti antigovernativi sono inaccessibili agli utenti.

15:24Nuoto: Usa, lo squalificato Lochte in gara con i senior

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Ryan Lochte è tornato ieri in piscina, in una gara competitiva, per la prima volta dalla sua squalifica scattata lo scorso settembre in seguito alla vicenda della falsa rapina a Rio de Janeiro, in piena Olimpiade, che lo vide coinvolto insieme ad altri tre nuotatori della Nazionale statunitense. Il 32enne Lochte si è piazzato 2/o nella gara delle 100 yard rana in 53"92 ed ha vinto quella dei 200 misti individuali in 1'44"21 agli Us Masters Swimming Spring Nationals, a Riverside (California). Una maniera, la sua, di riprendere confidenza con le gare in vista della fine della squalifica di 10 mesi, il 30 giugno, dal momento che le competizioni riservate ai senior come quella in questione fanno riferimento ad un diverso organismo di governo. Fra oggi e domani, infatti, Lochte approfitterà per partecipare ad altre 4 gare. Dopo la squalifica, il sei volte campione olimpico ha ripreso ad allenarsi con il coach Dave Salo. Il ritorno alle gare ufficiali dovrebbe avvenire ad agosto agli Us Open di Long Island.

15:17Calcio: Sousa, l’Europa? Faremo i conti alla fine

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "Vinciamo ogni partita da qui alla fine e poi faremo i conti". Così Paulo Sousa alla vigilia della trasferta a Palermo, una gara importante per la Fiorentina tornata in corsa per il 6/o posto dopo i risultati dell'ultimo turno di campionato. "Non so chi stia meglio tra noi, l'Inter e il Milan - ha continuato il tecnico viola - Siamo concentrati solo su noi stessi, ben consapevoli di quello che dobbiamo fare: lavorare bene per cercare di vincere sempre e cercare di essere molto concreti". Squalificato Kalinic, toccherà ancora a Babacar guidare l'attacco della squadra. L'attaccante senegalese ha segnato una doppietta nel 5-4 sull'Inter.

15:13Calcio: Borussia, Bartra torna ad allenarsi

(ANSA) - ROMA, 29 APR - A diciassette giorni dall'attentato contro il pullman del Borussia Dortmund, ha ripreso ieri ad allenarsi Marc Bartra, il 26enne difensore spagnolo ferito nell'esplosione e poi operato per la frattura del radio. Lo riporta il quotidiano iberico "Mundo Deportivo", precisando che il ritorno in campo del giocatore potrebbe avvenire sabato prossimo nel match casalingo di campionato contro l'Hoffenheim. I suoi compagni di squadra, intanto, sfidano oggi il Colonia, sempre in casa, per difendere il terzo posto in Bundesliga.

15:07Calcio: Lazio, appello Inzaghi ai tifosi

(ANSA) - ROMA, 29 APR - "Pochi laziali al derby? Quello che si legge mi dispiacerebbe molto, penso che la squadra abbia meritato di avere la propria gente vicina. Spero di essere smentito, mancano ancora 24 ore e spero che al nostro fianco ci sia la curva che c'è stata al derby di ritorno di Coppa Italia: eravamo in trasferta come domani ma non sembrava". E' l'appello lanciato dall'allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, commentando la fiacca prevendita di tagliandi riservati ai tifosi biancocelesti a poco meno di 24 ore dal derby contro la Roma.

Archivio Ultima ora