Giornata dell’amicizia, l’appuntamento è domani

CARACAS – Si avvicina sempre di più quello che dovrebbe essere uno degli eventi più importanti per la nostra collettività: la celebrazione della Giornata dell’Amicizia tra l’Italia e il Venezuela.

L’appuntamento, come annunciato qualche giorno fa sul nostro giornale, è per questo mercoledì 15 agosto, alle ore 11, nella simbolica Piazza Italia (Av. San Martín con Esq. Palo Grande – Libertador) a Caracas, luogo che ospita un busto di Giuseppe Garibaldi e una statua donata nel 1911 dalla comunità italiana per commemorare l’allora Centenario del Venezuela.

L’Ambasciata d’Italia, che sarà presente insieme ad esponenti della nostra comunità, spera nella partecipazione numerosa dei connazionali. Tutti sono invitati ad assistere: i pionieri della vecchia emigrazione, i rappresentanti ed i membri dei vari club italo del Paese, i gruppi giovanili (l’anno scorso le nuove generazioni sono state le grandi assenti), gli studenti delle scuole italiane, i frequentatori dell’Istituto Italiano di Cultura; chi ha lasciato l’Italia decenni fa, chi non la vede da anni, chi ci torna sempre per le vacanze; chi non ha mai rinunciato alla cittadinanza italiana, chi è ‘venezolano’ con origini italiane, chi è solo ‘venezolano’ ma ama il nostro cinema e la nostra cucina. Insomma: tutti coloro che tifano per un buon rapporto tra i nostri due Paesi.

La Giornata dell’Amicizia tra l’Italia e il Venezuela è una ricorrenza istituita nel 2005, in ricordo del Giuramento di Simón Bolívar avvenuto sul Monte Sacro a Roma nel 1805, e risorta l’anno scorso per volere del nostro Ambasciatore, Paolo Serpi. Rispolverando l’iniziativa, i nostri diplomatici coglievano l’occasione per rimarcare gli stretti rapporti che legano i due Paesi nell’anno in cui si festeggiavano il Bicentenario dell’indipendenza del Venezuela dall’impero spagnolo e i 150 anni dell’Unità italiana. E miglioravano le relazioni con il Paese sudamericano, vitali nel momento di crisi economica che attraversava – e attraversa – l’Italia.

Condividi: