Squarta il capo per denaro, ricercato maggiordomo italiano

Pubblicato il 13 agosto 2012 da redazione

CARACAS – Un anziano uomo d’affari scomparso, un autista e un maggiordomo accecati dall’avidità, una sega elettrica. Poi una immensa fortuna in liquidi e proprietà e il ritrovamento di un busto umano lungo il bagnasciuga di una spiaggia caraibica. Non mancano gli ingredienti per un buon giallo in questa tragedia avvenuta a Puerto La Cruz, stato Anzoátegui, per la quale l’italiano Marco Antonio Ferrari Martínez (66 anni), ora latitante in Italia, è ricercato dall’Interpol con l’accusa di aver ucciso e squartato il suo capo, il francese Paul Maurice Wilnerman (81 anni), per impossessarsi della sua fortuna. Il tutto con l’aiuto di Roger Del Valle Rendón Vásquez, 44enne autista della vittima, già in manette con l’accusa di omicidio premeditato.

Ferrari era maggiordomo e uomo di fiducia di Maurice Wilnerman, il quale aveva addirittura dato al nostro connazionale una speciale procura per amministrare autonomamente i suoi conti bancari e le sue proprietà.

Dopo aver ritirato dalla banca 2 milioni di bolívares fuertes (quasi 360 mila euro) per conto del suo capo, Ferrari viene a sapere che quest’ultimo ha intenzione di lasciare il Paese per trasferirsi definitivamente nella Repubblica Dominicana, dove possedeva alcuni immobili, e decide quindi di trovare un modo per tenere per sé il denaro. Scartata l’idea del furto, Ferrari contatta Rendón Vásquez per proporgli un affare: 40 mila bolívares ed un’automobile Toyota Corolla se l’avesse aiutato ad uccidere Paul Maurice Wilnerman.

– L’avarizia appare il movente principale del crimine – hanno spiegato in conferenza stampa Jorge Anglade e Alexis Espinoza, rispettivamente capi della Polizia scientifica (Cicpc) di Anzoátegui e di Puerto La Cruz, – anche perché Ferrari era l’uomo di fiducia di Wilnerman in Venezuela e conosceva perfettamente l’ammontare della sua fortuna.

I due Commissari hanno riassunto la dinamica dell’omicidio, avvenuto il 28 aprile scorso nell’appartamento di Wilnerman in Avenida Tajamar, residencias Puerta del Este’, nel settore ‘El Paraiso’ di Puerto La Cruz.

– Dopo aver addormentato l’anziano con un sonnifero, Ferrari gli ha sparato alla testa e con Rendón Vásquez ha fatto a pezzi il cadavere con una sega elettrica che i due avevano comprato insieme qualche tempo prima. Braccia, gambe, testa e torso sono stati gettati in mare da una piccola imbarcazione di proprietà di Wilnerman.

A tradire il connazionale, il ritrovamento di un busto umano nascosto in un borsone militare, avvenuto lo scorso 29 aprile lungo ‘Playa Los Canales’ di Puerto La Cruz. I due criminali avevano posto all’interno dello zaino alcuni pezzi di ferro che avrebbero dovuto farlo affondare, ma questi fuoriuscirono facendo emergere il resto della vittima, poi trascinato a riva dalle onde.

Gli agenti della Polizia scientifica scoprirono che il corpo mutilato era quello di Maurice Wilnerman grazie alla comparazione del suo DNA con quello di alcuni familiari che ne avevano nel frattempo denunciato la scomparsa. Una volta identificato il cadavere, è stato facile mettere a nudo la relazione del francese con Ferrari e di quest’ultimo con Rendón Vásquez che, una volta arrestato, ha ammesso la sua colpevolezza e fornito agli investigatori dettagli importanti. Le autorità stanno rastrellando le acque della baia ‘Pozuelos’ alla ricerca dei resti del corpo, anche se molto probabilmente sono stati inghiottiti dal mare.

Due giorni dopo aver commesso l’efferato omicidio, Marco Ferrari ha venduto un’automobile Fiat Idea, uno yacht e un immobile di lusso di proprietà dell’anziano francese. Quest’ultimo bene, un appartamento tipo penthouse, gli avrebbe fruttato circa 200 milioni di bolívares fuertes, mentre l’imbarcazione circa BsF 550 mila.
Secondo quanto dichiarato dagli agenti del Cicpc in conferenza stampa, il connazionale è partito dall’aeroporto di Caracas con tutto il denaro ed ora si trova in Italia. Su di lui pende un avviso di allerta rosso diffuso dall’Interpol.

Monica Vistali

Ultima ora

15:09Migranti:sbarcati in 41 in porto Crotone, erano su veliero

(ANSA) - CROTONE, 14 DIC - Quarantuno migranti sono sbarcati stamani al porto di Crotone a bordo di una motovedetta della Guardia di Finanza che li ha intercettati ad un miglio al largo di Capo Colonna. I migranti, tutti irakeni, viaggiavano a bordo di un veliero. Sono in corso, nel porto di Crotone, le operazioni di accoglienza dei profughi come previsto dal sistema coordinato dalla Prefettura che prevede anche delle visite mediche e tutti gli accertamenti relativi alla loro provenienza. I migranti verranno ospitati nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.(ANSA).

15:02Calcio: Torino, Petrachi ds per altri due anni

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Gianluca Petrachi sarà il direttore sportivo del Torino per altri due anni, fino al 2020. Il club granata, sul proprio sito, ha infatti annunciato di avere prolungato il rapporto con il dirigente. "Dopo otto anni di proficua collaborazione - si legge - ed un importante lavoro svolto insieme, il presidente Urbano Cairo comunica di aver rinnovato il contratto" del direttore sportivo. L'accordo mette fine alle voci sull'addio di Petrachi, che ha molti estimatori, anche all'estero.

14:53Calcio: Serie A, Verona-Milan a Orsato

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Queste le altre designazioni per le partite della 17/a giornata di serie A in programma domenica 17 dicembre alle ore 15. Benevento-Spal (ore 18): Pasqua; Crotone-Chievo: Pairetto; Fiorentina-Genoa: Calvarese; Verona-Milan (ore 12.30): Orsato; Sampdoria-Sassuolo: Gavillucci.

14:52Schiaffi e maltrattamenti bimbi,sospese maestre

(ANSA) - SAN GIORGIO ALBANESE (COSENZA), 14 DIC - Schiaffi, pizzicotti e tirate d'orecchie ai bambini, una decina in tutto, dell'unica classe della scuola d'infanzia di San Giorgio Albanese nel cosentino. E' l'accusa rivolta a due insegnanti alle quali i carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno notificato una misura interdittiva della sospensione per sette mesi. I provvedimenti sono stati disposti dal gip dell Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica. L'indagine condotta dai carabinieri e coordinata dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e dal sostituto Valentina Draetta, è stata avviata a seguito di una denuncia presentata da alcuni genitori. Gli accertamenti effettuati dai militari hanno permesso, in poco tempo, di documentare, con servizi di osservazione e di video riprese all'interno degli spazi didattici, una serie di maltrattamenti posti in essere dalle due insegnanti nei confronti dei bambini in un arco temporale di appena quindici giorni. (ANSA).

14:44Calcio: serie A, Inter-Udinese a Mariani

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sarà Mariani ad arbitrare l'anticipo della 17/a giornata di serie A tra Inter e Udinese, in programma sabato 16 dicembre alle 15. Torino-Napoli (sabato alle 18) sarà diretto da Mazzoleni e Roma-Cagliari (sabato alle 20.45) da Damato. Per Bologna-Juventus (domenica alle 15) designato Banti. Il posticipo delle 20.45 tra Atalanta e Lazio è stato affidato a Irrati.

14:43Expo: Pg, da Sala danno di particolare gravità

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, ex ad di Expo, avrebbe causato, assieme all'ex manager Angelo Paris, un "danno di particolare gravità" alla società che gestiva l'Esposizione con l'affidamento diretto alla Mantovani spa della fornitura di 6mila alberi per l'evento, parte del capitolo 'verde' dell'appalto per la Piastra dei Servizi. Lo scrive la Procura generale nell'atto di chiusura indagini per abuso d'ufficio notificato ieri. Secondo l'accusa, mancava anche il "requisito dell'urgenza" per l'affidamento senza gara.

14:42Biotestamento: Gentiloni, passo avanti dignità persona

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Biotestamento, dal Senato via libera a una scelta di civiltà. Un passo avanti per la dignità della persona". Così il premier Paolo Gentiloni commenta su twitter il via libera del Senato al biotestamento.

Archivio Ultima ora