Capriles: “Risolveremo il problema della ‘vivienda’

CARACAS –  Il candidato presidenziale della ‘Mesa de Unidad Democratica’ (MUD), Henrique Capriles Radonski, ha visitato la località Los Valles del Tuy per mostrare ai potenziali elettori i benefici del programma sociale ‘Plan Mi Vivienda’ che ha promosso quando era Governatore dello stato Miranda e che, assicura l’aspirante presidente, ha permesso di garantire a 180 mila mirandini una casa sicura e di qualità d’accordo con i gusti della famiglia.

Capriles ha criticato il governo accusandolo di essere stato incapace di risolvere il problema della carenza di abitazioni, deficit che si sarebbe aggravato nel tempo anche a causa della scarsità di materiali per la costruzione consecuente alla nazionalizzazione di imprese quali Sidor. Secondo il rappresentante della Mud, dopo che il governo ha preso il controllo di queste aziende, è impossibile reperire calcestruzzo e cemento ed è quindi necessario ricorrere alle importazioni.

Ha dichiarato poi che il governo di Miranda dà al popolo le risorse necessarie per decidere da solo come vuole costruire.

– La vera democrazia chiede immediatamente al suo popolo come vuole vivere e come si vuole costruire la casa – ha spiegato Radonski -. Stiamo parlando di case da costruire partendo da zero, ma ci sono anche famiglie che hanno bisogno solo di un tetto, di un bagno, o di costruire un magazzino o un laboratorio che permetta di sviluppare di un’attività economica che aiuterà a migliorare il livello della qualità della vita. Se facciamo questo nello stato Miranda – ha assicurato il candidato – siamo sicuri che in 6 anni saremo in grado di migliorare la qualità della vita di migliaia di venezuelani che hanno bisogno di questa assistenza, senza tasse sulla vendita, senza discriminazioni, senza ricatti, senza chiedere nulla in cambio.

Condividi: