“Un aiuto per la vista: il mirtillo”

ROMA- Il mirtillo è la bacca di un arbusto che cresce a partire dai 1.000 metri di altezza fino 2.000 nei boschi del Nord Europa e del Nord America, in Italia sulle Alpi e sugli Appennini.

La pianta cresce fino all’altezza di 50 cm, ha foglie ovali dentellate e fiori bianco rosati e può essere di tre varietà: nero, rosso e blu oltre al mirtillo gigante americano.

Sapevate che durante la seconda guerra mondiale i piloti della RAF per migliorare la vista usavano i mirtilli?
Infatti migliora la visione al buio perchè contengono, come principio attivo, gli antocianoidi che aiutano la retina perché ne aumentano la velocità di rigenerazione e combattono l’insorgere della cataratta.

In realtà sono molte le proprietà del mirtillo grazie ai suoi componenti quali l’acido citrico e l’acido folico che proteggono le cellule e migliorano l’elasticità dei vasi sanguigni e dei capillari, quindi hanno una azione antiemorragica e regolatrice della pressione sanguigna, migliorano il microcircolo delle vene e capillari e combattono la cellulite e le gambe gonfie.

Il mirtillo aiuta anche in caso di diabete perché la mirtillina in esso contenuto abbassa la glicemia.

Inoltre combatte i radicali liberi e contendo il flavonoide, la quercetina, ha una riconosciuta capacità antitumorale perché aiuta ad inibire lo sviluppo iniziale delle cellule tumorali.

Il mirtillo è anche ricco di ferro che è contro l’anemia, di vitamina C stimolante della circolazione e delle difese immunitarie, di vitamina A per la vista, i tannini che sono depurativi del fegato e aiutano la digestione.

Non ultimi troviamo presenti anche potassio, calcio, fosforo e arbutina, ottima per le vie urinarie dal potere diuretico e disinfettante.

Oltre che freschi i mirtilli si possono usare secchi, surgelati, in succo e in compresse come integratori in vendita in farmacia anche uniti a miele, pappa reale o propoli.

Il mirtillo è usato anche in cosmesi nel latte detergente, nel tonico e in crema per combattere la couperose grazie alle sue capacità di sostegno dei capillari.

In cucina oltre che con zucchero e limone il mirtillo è ottimo sul gelato, nella macedonia, sulla crostata e per la marmellata.

Con il mirtillo viene fatta una salsa molto usata sia in Svezia, come accompagnamento alle polpettine di carne, che in America insieme al tacchino nel giorno del Ringraziamento dove i mirtilli rossi sono uniti allo zucchero, il succo d’arancia, i chiodi di garofano e la cannella.

Questa bacca favolosa ha un apporto calorico basso, 57 calorie x 100 gr di mirtilli, quindi il suo consumo è molto adatto anche durante le diete o per una cucina attenta e salutare come quella che propongo.

Condividi: