Kasparov accusato di aver morsicato un poliziotto

MOSCA – Il leader dell’opposizione russa ed ex campione del mondo di scacchi Garry Kasparov è stato interrogato dalla polizia di Mosca, per l’accusa di aver morsicato un poliziotto durante le manifestazioni a sostegno delle Pussy Riot. Kasparov nega di aver ferito l’agente, che ha invece denunciato di essere stato morsicato a una mano durante l’arresto di venerdì, quando Kasparov manifestava fuori dal tribunale di Mosca dove era in corso il processo alle musiciste punk.

L’ex campione ha annunciato che presenterà due controquerele, una contro l’arresto e una contro l’agente che l’ha accusato. Ha aggiunto di aver consegnato alla polizia alcuni filmati dell’arresto, che proverebbero la sua innocenza “oltre ogni ragionevole dubbio”.

Condividi: