Potolicchio in pista a Silverstone

CARACAS – Il pilota italo-venezuelano Enzo Potolicchio è pronto per partecipare al World Endurance Championship con il Team Starworks Venezuela e guiderà nella categoria LMP2 nella 6 ore di Silverstone.

Dopo una sosta di due mesi successiva alla sua storica vittoria nella 24 ore di Le Mans, il driver ‘caraqueño’ torna a bordo del suo prototipo insieme ai compagni: lo scozzese Ryan Dalziel e il francese Stephanne Sarrazin. Per il pilota di origini siciliane sarà la prima esperienza sul tracciato britannico. A questa gara parteciperanno 37 vetture suddivise in quattro categorie, nella categoria dove sarà impegnato Potolicchio ai nastri di partenza ci saranno 15 auto (una di queste la Lotus dell’abruzzese Vitantonio Liuzzi).

Attualmente Potolicchio ed il suo compagno di squadra Dalziel guidano la classifica piloti nella classe LMP2 con 31.5 punti, seguiti dall’argentino Luis Pérez Companc e i suoi compagni Pierre Kaffer e Soheil Ayari con 20.5 punti. L’italo-venezuelano e lo scozzese hanno ottenuto due vittorie in tre gare disputate: alla 12 ore di Sebring e alla 24 ore di Le Mans.

“Dopo la sosta ritorniamo a bordo del nostro prototipo per le 6 ore di Silverstone – spiega il pilota di origine italiana – poi disputeremo 5 gare nei prossimi 2 mesi sulle piste di Brasile, Bahrein, Giappone e Cina. Con il mio team (Starworks Venezuela, ndr) siamo in vetta alla classifica del mondiale piloti e costruttori, il nostro obbiettivo è vincere entrambi i campionati. Questo fine settimana sarò accompagnato da Ryan Dalziel e Stephanne Sarrazin”.

Dopo le prime tre gare del World Endurance Championship la scuderia venezuelana è al comando della classifica costruttori nella categoria LMP2 con 79 punti, seguita dai britannici della ADR Delta con 61, mentre al terzo posto troviamo gli argentini della Pecom Racing con 59.

La 6 ore di Silverstone partirà domenica a mezzogiorno, mentre le prove libere inizieranno oggi con due sessioni di 90 minuti. Per domani è attesa la prova ufficiale che durerà un’ora e servirà per stabilire la definitiva griglia di partenza.

Silverstone sarà l’ultimo appuntamento europeo del Campionato FIA World Endurance, prima delle corse in Brasile, Bahrain, Fuji e Cina.