Giovani precari e 60enni in crisi, cinema italiano in scena a La Estancia

Pubblicato il 05 settembre 2012 da redazione

CARACAS – Tutti i mercoledì e giovedì del mese di settembre, alle 19, il braccio sociale e culturale dell’industria petrolifera nazionale ‘Pdvsa La Estancia’ e l’Istituto Italiano di Cultura, proietteranno gratuitamente gli ultimi gioielli del cinema made in Italy negli spazi de La Estancia, a Caracas, per un nuovo ed imperdibile Festival del Cinema Italiano.

Dopo ‘Apnea’ che ha aperto ieri la mostra della settima arte italiana, in programma per questa sera “Notte prima degli Esami” (Fausto Brizzi, 2006), una divertente commedia su un gruppo di giovani che vive l’esperienza degli esami di maturità proprio in coincidenza con gli ultimi preparativi per la Coppa del Mondo di calcio del 1989. Un lavoro che presenta il contrasto tra generazioni, in cui sono i genitori che imparano dai loro figli.

In calendario mercoledì 12 c’è “Cover boy: l’ultima rivoluzione” (Carmine Amoroso, 2006), film che racconta con sensibilità il rapporto tra due uomini dalla vita precaria riuscendo a farci percepire l’incontro tra due modi di affrontare la vita senza cadere nella facile sociologia. E collocando la vicenda al Mandrione (di pasoliniana e rosselliniana memoria) ci mostra uno spazio periferico in cui sorgono baracche e edifici abusivi, oggi meta di molti extracomunitari.

Protagonisti del film un rumeno, un italiano e l’incontro tra due mondi: lo sforzo di un giovane figlio della rivoluzione post-comunista che lascia la patria in cerca di un futuro migliore, e le difficoltà di chi vive la crisi del lavoro in Occidente.
Giovedì 13 bad girls in scena con “Un gioco da ragazze” (Matteo Rovere). Protagoniste un gruppo di figlie viziate di ricchi imprenditori, studenti in un prestigioso liceo privato. Inneggiano a Kate Moss e Paris Hilton, si atteggiano con pose spregiudicate sotto le strobo e l’effetto di ecstasy, cannabis e coca. Tutto finché non arriva un professore idealista deciso ad aprire le menti ai suoi alunni con le letture di Roth e Salinger. La leader del gruppo decide di coinvolgere l’insegnante in un gioco pericoloso…

Mercoledì 19 sullo schermo ci sarà “Generazione 1000 euro” (Massimo Venier, 2009), una commedia simpatica ispirata all’omonimo libro di Antonio Incorvaia ed Alessandro Rimassa e centrata sulla difficoltà di un gruppo di giovani schiavi del precariato, un “malessere che vale mille euro al mese” come lo chiama il regista.

Giovedì 20 settembre verrà proiettato sullo schermo “Ex”, di Fausto Brizzi e con Alessandro Gassman, che presenta le storie amorose di sei coppie, intrecciate e sviluppate tra Natale e San Valentino.

Il mercoledì seguente è la volta di “Alza la testa” (Alessandro Angelini, 2009): i protagonisti sono Mero, operaio specializzato in un cantiere nautico e padre single, e Lorenzo, il figlio nato da una relazione con una ragazza albanese. Il sogno dell’uomo è che il ragazzo diventi un campione di boxe, riscattando così la sua anonima carriera da dilettante. Per questo lo allena duramente, insegnandogli giorno dopo giorno a tirar pugni e a proteggersi dai colpi bassi della vita.
In chiusura, giovedì 27 il Festival proietterà “Gianni e le donne” (Gianni Di Gregorio, 2011). Gianni, sessant’anni ben portati, è un uomo normale, diciamo così. Ha una natura mite e un’immensa capacità di sopportazione. E’ al servizio di sua moglie che lavora e ha mille impegni, della figlia, del fidanzato della figlia, del cane, del gatto. La sua vitarella scorre monotona fra commissioni, passeggiate con il cane e faccende domestiche, finché un giorno, l’amico Alfonso gli fa aprire gli occhi… Una commedia divertente sulla vita di un uomo di mezza età che sembra sapere – erroneamente – come colmare il suo grande vuoto esistenziale.

Ultima ora

13:59Pd: Cuperlo, anche su percorso Renzi insufficiente

(ANSA) - ROMA, 23 FEB - "Per quanto riguarda il percorso ancora una volta sono colpito dalla insufficienza di un segretario, per quanto dimissionario. Era evidente che anche sui tempi della nostra discussione poteva e potrebbe esserci un recupero di fiducia di tanti iscritti, militanti, elettori turbati da una spaccatura che fino all'ultimo non si è voluto evitare". Lo dice Gianni Cuperlo in una nota.

13:56Pd: Cuperlo, 4 marzo SinistraDem decide posizione Congresso

(ANSA) - ROMA, 23 FEB - "Come SinistraDem, con altre compagne e compagni, decideremo come stare nel congresso in un'assemblea convocata per sabato 4 marzo a Roma. Lo faremo in coerenza con le opinioni e battaglie di questi anni guardando a contenuti e valori di una alternativa alla stagione che ci siamo lasciati alle spalle". Lo dice Gianni Cuperlo in una nota.

13:46Pallavolo: Tifanny al Brescia, trans? Che sappiano giocare

(ANSA) - ROMA, 23 FEB - "Il Brescia può andare dove vuole, l'importante è che prenda tre che sappiano giocare...": è realista ed elegante al tempo stesso la replica a distanza di Tifanny Pereira da Abreu alla polemica aperta dalla società di pallavolo femminile del Millenium Brescia che, temendo derive in un ambito ancora non regolamentato, aveva lanciato la provocazione di andare in Brasile ad ingaggiare giocatori trans per vincere il campionato. "Non è che sai giocare bene a pallavolo solo perché sei trans - spiega a Sky Sport la Pereira, schiacciatrice diventata donna con un intervento nel 2014 e ora in forza al club di A2 della Golem Palmi - Conta il talento, devi saper giocare. E il talento lo possono avere sia un uomo, sia una donna, sia un trans. La mia essenza è di donna: io ho cambiato per me, per il mio essere. La pallavolo è il mio lavoro". La brasiliana 32enne ha giocato domenica scorsa la sua prima partita nel campionato italiano. Palmi e Brescia, in lotta per un posto nei playoff, si affronteranno il 12 marzo.

13:41Migranti: striscione centro sociale a forum con sindaco Sala

(ANSA) - MILANO, 23 FEB - 'Milano come Barcellona. Nessuno illegale' è la scritta sullo striscione che gli antagonisti del Cantiere hanno srotolato all'ingresso del teatro Elfo Puccini dove è in corso il sesto forum delle politiche sociali. I rappresentanti del Cantiere, una trentina, avrebbero voluto entrare in sala per fare un intervento. Ma la sala era già stata chiusa perché troppo piena. Così con il megafono hanno spiegato di essere d'accordo con l'assessore Pierfrancesco Majorino che ha lanciato nei giorni scorsi l'idea di una manifestazione contro il razzismo come quella che si è svolta a Barcellona. Una manifestazione che secondo loro deve essere contro il decreto Minniti. "Se nessuno è illegale - hanno detto - ci aspettiamo che il Comune di Milano non riconosca il reato di clandestinità e blocchi le deportazioni". In quel momento è entrato il sindaco Giuseppe Sala, a cui gli antagonisti hanno urlato, prima che entrasse al forum, "sindaco, vogliamo vederla in manifestazione".

13:39Danimarca: prima incriminazione per blasfemia dal 1971

(ANSA) - COPENHAGEN, 23 FEB - Un uomo di 42 anni è stato incriminato per blasfemia nel Nord della Danimarca, per avere, secondo l'accusa, dato alle fiamme una copia del Corano e poi postato il relativo video nel suo profilo Facebook. Lo ha reso noto un procuratore danese, Jan Reckendorff, precisando che è la prima volta sin dal 1971 che qualcuno viene incriminato in Danimarca per aver "irriso pubblicamente la dottrina o il culto di una comunità religiosa", un reato, ha aggiunto, punibile con pene fino a quattro mesi di reclusione o con una ammenda. L'uomo, ha detto ancora Reckendorff senza rivelarne l'identità, ha bruciato la copia del Corano nel suo cortile, riprendendo l'azione in un video che hai poi postato il 27 dicembre del 2015 in una pagina Facebook anti-islamica. La data del processo non è stata ancora fissata.

13:34Cuba: governo vieta ingresso a segretario Osa Almagro

(ANSA) - L'AVANA, 23 FEB - Il segretario generale dell' Organizzazione degli Stati Americani (Osa) Luis Almagro, l'ex presidente messicano Felipe Calderon e l'ex ministra cilena Mariana Aylwin si sono visti proibire l'ingresso a Cuba, dove dovevano partecipare ad un omaggio a Oswaldo Payà, il dissidente morto nel 2012. Almagro, ex ministro degli Esteri del governo uruguayano di José "Pepe" Mujica, ha spiegato che le autorità dell'isola non gli hanno concesso un visto di ingresso con il suo passaporto ufficiale Osa e si sono negate a lasciarlo entrare con i suoi documenti uruguayani, malgrado per i cittadini di questo paese non sia necessario un visto. I governi di Messico e Cile, da parte loro, hanno espresso il loro "rammarico" per la decisione del governo di Raul Castro, sottolineando che né Calderon né Aylwin "rappresentano un rischio per il popolo o le autorità cubane".

13:31Siria: al via colloqui di Ginevra tra governo e opposizioni

(ANSAMed) - BEIRUT, 23 FEB - Sono cominciati a Ginevra i colloqui mediati dall'Onu tra governo e opposizioni siriane. Lo riferiscono i media panarabi, riportando lo scetticismo delle parti e dello stesso inviato speciale dell'Onu per la Siria, Staffan De Mistura. La delegazione delle opposizioni aveva ieri chiesto di poter avere colloqui diretti, ma non vi sono ancora certezze su come si svolgeranno gli incontri. Si tratta del quarto round di colloqui mediati in Svizzera dalle Nazioni Unite. Finora nessun incontro è riuscito ad avvicinare le parti. Tra due settimane si celebrerà il sesto anniversario dello scoppio delle proteste popolari in Siria e della conseguente repressione governativa, eventi che hanno gradualmente spinto il Paese mediorientale verso una guerra civile con dimensioni regionali e internazionali e con effetti catastrofici sul piano umanitario.

Archivio Ultima ora