Giovani precari e 60enni in crisi, cinema italiano in scena a La Estancia

Pubblicato il 05 settembre 2012 da redazione

CARACAS – Tutti i mercoledì e giovedì del mese di settembre, alle 19, il braccio sociale e culturale dell’industria petrolifera nazionale ‘Pdvsa La Estancia’ e l’Istituto Italiano di Cultura, proietteranno gratuitamente gli ultimi gioielli del cinema made in Italy negli spazi de La Estancia, a Caracas, per un nuovo ed imperdibile Festival del Cinema Italiano.

Dopo ‘Apnea’ che ha aperto ieri la mostra della settima arte italiana, in programma per questa sera “Notte prima degli Esami” (Fausto Brizzi, 2006), una divertente commedia su un gruppo di giovani che vive l’esperienza degli esami di maturità proprio in coincidenza con gli ultimi preparativi per la Coppa del Mondo di calcio del 1989. Un lavoro che presenta il contrasto tra generazioni, in cui sono i genitori che imparano dai loro figli.

In calendario mercoledì 12 c’è “Cover boy: l’ultima rivoluzione” (Carmine Amoroso, 2006), film che racconta con sensibilità il rapporto tra due uomini dalla vita precaria riuscendo a farci percepire l’incontro tra due modi di affrontare la vita senza cadere nella facile sociologia. E collocando la vicenda al Mandrione (di pasoliniana e rosselliniana memoria) ci mostra uno spazio periferico in cui sorgono baracche e edifici abusivi, oggi meta di molti extracomunitari.

Protagonisti del film un rumeno, un italiano e l’incontro tra due mondi: lo sforzo di un giovane figlio della rivoluzione post-comunista che lascia la patria in cerca di un futuro migliore, e le difficoltà di chi vive la crisi del lavoro in Occidente.
Giovedì 13 bad girls in scena con “Un gioco da ragazze” (Matteo Rovere). Protagoniste un gruppo di figlie viziate di ricchi imprenditori, studenti in un prestigioso liceo privato. Inneggiano a Kate Moss e Paris Hilton, si atteggiano con pose spregiudicate sotto le strobo e l’effetto di ecstasy, cannabis e coca. Tutto finché non arriva un professore idealista deciso ad aprire le menti ai suoi alunni con le letture di Roth e Salinger. La leader del gruppo decide di coinvolgere l’insegnante in un gioco pericoloso…

Mercoledì 19 sullo schermo ci sarà “Generazione 1000 euro” (Massimo Venier, 2009), una commedia simpatica ispirata all’omonimo libro di Antonio Incorvaia ed Alessandro Rimassa e centrata sulla difficoltà di un gruppo di giovani schiavi del precariato, un “malessere che vale mille euro al mese” come lo chiama il regista.

Giovedì 20 settembre verrà proiettato sullo schermo “Ex”, di Fausto Brizzi e con Alessandro Gassman, che presenta le storie amorose di sei coppie, intrecciate e sviluppate tra Natale e San Valentino.

Il mercoledì seguente è la volta di “Alza la testa” (Alessandro Angelini, 2009): i protagonisti sono Mero, operaio specializzato in un cantiere nautico e padre single, e Lorenzo, il figlio nato da una relazione con una ragazza albanese. Il sogno dell’uomo è che il ragazzo diventi un campione di boxe, riscattando così la sua anonima carriera da dilettante. Per questo lo allena duramente, insegnandogli giorno dopo giorno a tirar pugni e a proteggersi dai colpi bassi della vita.
In chiusura, giovedì 27 il Festival proietterà “Gianni e le donne” (Gianni Di Gregorio, 2011). Gianni, sessant’anni ben portati, è un uomo normale, diciamo così. Ha una natura mite e un’immensa capacità di sopportazione. E’ al servizio di sua moglie che lavora e ha mille impegni, della figlia, del fidanzato della figlia, del cane, del gatto. La sua vitarella scorre monotona fra commissioni, passeggiate con il cane e faccende domestiche, finché un giorno, l’amico Alfonso gli fa aprire gli occhi… Una commedia divertente sulla vita di un uomo di mezza età che sembra sapere – erroneamente – come colmare il suo grande vuoto esistenziale.

Ultima ora

14:24Protestano animalisti a corsa buoi, interviene la polizia

(ANSA) - CARESANA (VERCELLI), 23 APR - Attimi di tensione, questa mattina, durante la 781/a edizione della corsa dei buoi a Caresana (Vercelli). Un gruppo di manifestanti del Fronte animalista e del Meta (Movimento etico tutela animali e ambiente) ha protestato all'inizio della corsa contro i presunti maltrattamenti che subirebbero le bestie durante la corsa. Ampio lo schieramento delle forze dell'ordine, che hanno contenuto le proteste. La corsa è iniziata con qualche minuto di ritardo e ancora una volta il paese ha sciolto il voto fatto a San Giorgio oltre sette secoli fa. Tra gli animalisti era presente anche il biellese Valerio Vassallo. Un'altra corsa dei buoi si terrà il 14 maggio ad Asigliano.(ANSA).

14:20Corea Nord: pronti ad affondare portaerei Uss Vinson

(ANSA) - PECHINO, 23 APR - La Corea del Nord si dice pronta ad affondare la portaerei Uss Carl Vinson, da oggi impegnata col suo gruppo d'attacco in un breve ciclo di manovre congiunte con due cacciatorpedinieri giapponesi nel Pacifico occidentale, quando si troverà nelle acque della penisola coreana. "Le nostre forze rivoluzionarie sono pronte ad affondare una portaerei Usa a propulsione nucleare con un singolo attacco", ha riportato un commento minaccioso del Rodong Sinmun, il quotidiano ufficiale del Partito dei Lavoratori.

14:16Africa: sparano a scrittrice Kuki Gallmann, ferita

(ANSA) - NAIROBI, 23 APR - La scrittrice italiana naturalizzata keniota, Kuki Gallmann, è stata ferita a colpi di arma da fuoco nel suo ranch, a circa 300 chilometri da Nairobi, presumibilmente da un gruppo di pastori che hanno invaso la tenuta in cerca di pascoli per salvare i loro animali dalla siccità. La Gallmann stava pattugliando il ranch insieme al suo autista quando e' stata raggiunta da un colpo allo stomaco. L'autista l'ha portata all'aeroporto di Laikipia, dove e' stata trasferita su un aereo e portata a Nairobi. Il vice presidente dell'associazione dei contadini di Laikipia, Richard Constant, ha detto che probabilmente a sparare sono stati i pastori della comunità di Pokot che già in passato erano entrati illegalmente nella tenuta della scrittrice. Gallman, ribattezzata da molti la 'Karen Blixen italiana', ha scritto, tra gli altri, il romanzo 'Sognavo l'Africa' (1991), da cui e' stato tratto l'omonimo film con Kim Basinger protagonista.

14:15Calcio: Zeman, con Roma gara come con la Juve

(ANSA) - PESCARA, 23 APR - "Con la Roma è una gara come le altre. Dopo quella con la Juve, ci sono da parte mia gli stessi stimoli". Zeman prepara così la sfida del Pescara con i giallorossi, sua ex squadra, in programma domani sera. "Gara nostalgica? Vivo da 25 anni a Roma, e ho diversi amici sia nella Roma sia nella Lazio. Oggi penso al Pescara e con i ragazzi speriamo di rendere difficile la partita ai giallorossi". Roma per Zeman vuol dire soprattutto Totti. "Totti è stato il più grande giocatore che ho allenato, se vuole continuare vuol dire che si sente all'altezza. Non lascerà mai la Roma. Con De Rossi non era questione di feeling, semplicemente non ha reso come mi aspettavo, non so se per problemi in campo o fuori del campo" dice il tecnico del Pescara.

13:27Terremoto: verso ripresa semina lenticchia Castelluccio

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 23 APR - Il 25 aprile riprenderà la semina della lenticchia a Castelluccio di Norcia. "Il maltempo e la neve della settimana appena conclusa ci hanno costretto a fermarci, ma se le condizioni meteo lo consentiranno, martedì si ricomincia e nell'arco di una decina di giorni concluderemo l'attività", spiega il portavoce degli agricoltori di Castelluccio, Gianni Coccia. Al momento è stata completata circa l'80 per cento della semina. "In totale saranno 500 i quintali di lenticchia piantati sul Pian Grande", sottolinea Coccia. Poi si attenderà la famosa fioritura, prevista tra la metà e la fine di giugno. E riguardo alla strada che collega Castelluccio a Norcia, Coccia si è augurato che la previsione "di riaprire la provinciale 477 ai primi di luglio sia rispettata". "Sarebbe davvero un passo determinate - ha aggiunto - per avviare la ricostruzione del paese e dargli una nuova prospettiva di vita". (ANSA).

13:27Calcio: Spalletti, 2/o posto? Calendario Napoli più facile

(ANSA) - ROMA, 23 APR - "Abbiamo la possibilità di finire bene, nonostante il calendario del Napoli sia probabilmente un po' più facile, però noi siamo forti come loro e abbiamo la possibilità di fare la nostra corsa". Così Luciano Spalletti, sulla lotta per il 2/o posto. I giallorossi domani giocheranno a Pescara. "Ci sono diverse insidie, e poi la partita d'andata me la ricordo bene, abbiamo fatto una fatica enorme", spiega l'allenatore toscano, sottolineando che, "a fine campionato, esibiremo la pagella del nostro lavoro". "L'obiettivo è non darla vinta a nessuno, a chi ci ha detto che non ce la faremo, che siamo dei mediocri", aggiunge, ribadendo che, il punto con la società sarà fatto a bocce ferme: "Siamo concentrati a tenere duro fino in fondo, poi ci si incontra e si traggono le conclusioni. Secondo me questa squadra è stata lineare nel modo di lavorare e nei risultati, per cui dobbiamo finire così, non dobbiamo assolutamente indietreggiare di un centimetro".

13:25Calcio: media, identificato investitore di Marco Ficini

(ANSA) - ROMA, 23 APR - La polizia portoghese ha identificato l'investitore di Marco Ficini, il tifoso della Fiorentina morto venerdì sera a Lisbona dopo essere stato investito nei pressi dello stadio della capitale. Lo scrive oggi il quotidiano portoghese Correio da Manhã. L'uomo, probabilmente un tifoso del Benfica, dovrebbe essere arrestato nelle prossime ore o domani, scrive il giornale.

Archivio Ultima ora