Caldera rinuncia: “Nessun giudizio a priori”

CARACAS – Il deputato di ‘Primero Justicia’, Juan Carlos Caldera, indagato per presunta corruzione dopo il video diffuso dal PSUV in cui riceve una somma in denaro, ha annunciato di aver rinunciato al suo posto in parlamento per facilitare le indagini aperte contro di lui.
“Io, in modo molto responsabile, affinché non ci siano scuse su ciò che si sta supponendo, nonostante la mia sentenza stia arrivando a priori, annuncio al Paese la decisione di separarmi dal mio incarico di deputato per facilitare un’investigazione a cui sono disposto a sommettermi”, le parole dell’ex deputato Caldera.

Condividi: