Davis, l’Italia pesca la Croazia

ROMA – “Un sorteggio che ci lascia pieni di speranze”. Così Corrado Barazzutti commenta il sorteggio di Coppa Davis. Nel primo turno del World group, il prossimo mese di febbraio (dall’1 al 3), l’Italia affronterà in casa la Croazia. L’Italia lo scorso fine settimana ha conquistato la permanenza nel Gruppo Mondiale battendo per 4-1 il Cile a Napoli.
“E’ un sorteggio che ci lascia tante speranze – le parole del capitano degli azzurri – Sono convinto che contro la Croazia sarà una sfida aperta, che possiamo vincere. Avremo il vantaggio di giocare in casa e possiamo contare su una squadra solida e competitiva, soprattutto sulla terra rossa. I ragazzi si faranno trovare pronti e faranno di tutto per superare il turno”.
Un sorteggio favorevole per gli azzurri che non erano tra le teste di serie e che al primo turno sono riusciti ad evitare squadroni più forti come Spagna, Repubblica Ceca, Serbia e Argentina e avranno il vantaggio di giocare in casa (la sede è ancora da definire. Chi vincerà affronterà la vincente di Canada-Spagna.
La Croazia sembra avversario abbordabile – anche se nei due precedenti (2001 e 2008) gli azzurri sono usciti sconfitti – e avrà in Marin Cilic (n.13) e Ivo Karlovic (n.90) i suoi uomini di punta, anche se Karlovic – che ha 33 anni – potrebbe essere non molto distante dal ritiro, alle prese con un infortunio alla spalla che non guarisce. Senza un vero doppista e con Karlovic in forte dubbio, la Croazia ripone dunque le sue speranze su Ivan Dodig come secondo singolarista ben adattabile al doppio (é numero 24 nel ranking di specialità).
Questo il programma del primo turno: Canada-Spagna; Italia-Croazia; Belgio-Serbia; Usa-Brasile; Francia-Israele; Argentina-Germania; Kazakistan-Austria; Svizzera-Repub­blica Ceca.

Condividi: