“Teresa en Tres Estaciones”

Pubblicato il 21 settembre 2012 da redazione

CARACAS- En rueda de prensa este jueves fue anunciado para finales del mes de octubre el próximo estreno de la producción dramática “Teresa en Tres Estaciones”, ambientada en los espacios ferroviarios de la Línea Caracas- Cúa, la cual constará de 80 capítulos y será transmitida por la Televisora Venezolana Social (TVes), en el horario de las 8:30pm.
Esta producción, es una historia limpiamente contada de la mano del afamado escritor Julio Cesar Mármol (hijo), quien en compañía de otros guionistas se tomaron la tarea de viajar en el tren y conocer las historias que sirvieron para desarrollar este dramático, que cuenta el vivir diario de los protagonistas quienes se enamoraran, lloraran y vivirán dentro de las estaciones del ferrocarril.
Es importante destacar, que esta producción independiente fue una iniciativa del Presidente de la República, Hugo Rafael Chávez Frías, quien indicó la importancia de mostrar los espacios del ferrocarril dentro de una telenovela.
A propósito de este esperado estreno, el presidente del Instituto de Ferrocarriles del Estado (IFE), Franklin Pérez Colina, indico que el ferrocarril además de sus coches y material rodante, tiene una gran talento humano que diariamente cumplen un rol importante en cada una de las áreas que conforman la institución.
“Teresa en tres estaciones es un fiel ejemplo que muestra las vivencias diarias de los trabajadores y los miles de usuarios y usuarias que transitan dentro de las estaciones, ahora es que habrán historias que contar, los felicito jóvenes por sus impecables actuaciones”, expresó la autoridad ferroviaria.
Además, Pérez Colina comento que “la institución ferroviaria siempre estará abierta a brindar sus instalaciones para incentivar la cultura del ferrocarril y la producción nacional independiente”.
Asimismo, la directora ejecutiva de Alter Producciones, Delfina Catalá expresó que “el tren es un recolector de historias, jamás habíamos tenido una relación tan excepcional con una institución del Estado, estamos muy agradecidos con el IFE”.
Por otra parte, Catalá expresó que la producción cuenta con un destacado elenco juvenil muy profesional además de actores de gran trayectoria, entre los que destaca Rosario Prieto.
Finalmente, el presidente del la Televisora Venezolana Social (TVes), William Castillo, destacó que “este es el segundo dramático producido y llevado a la pantalla por parte del Sistema Nacional de Medios Públicos y TVes, en esta oportunidad agradecemos al IFE por el apoyo, queremos mostrar con Teresa en Tres Estaciones, la grandeza del ferrocarril”.

Ultima ora

09:49Venezuela: Maduro vince comunali, ma senza opposizione

(ANSA) - CARACAS, 11 DIC - Il partito socialista di Nicolas Maduro ha stravinto alle elezioni municipali nella maggior parte delle città del paese, anche se sul voto ha pesato il boicottaggio di quasi tutta l'opposizione. Lo stesso capo dello stato, durante un comizio in cui ha annunciato il suo trionfo, ha avvertito che "i partiti che non hanno partecipato al voto non potranno farlo più e scompariranno dalla mappa politica". Quindi di fatto li ha estromessi dalle presidenziali del prossimo anno.

09:41Birmania:stupri su donne Rohingya metodici, indagine

(ANSA) - UKHIA (BANGLADESH), 11 DIC - Gli stupri di donne Rohingya da parte dell'esercito birmano sono stati radicali e metodici. Lo rivela un'indagine condotta dall'Associated Press intervistando 29 tra donne e ragazze fuggite nel vicino Bangladesh. Le vittime delle violenze sessuali hanno tra i 13 e i 35 anni.

06:47Kashmir: giornalista francese arrestato da polizia India

NEW DELHI - Un giornalista televisivo francese, Paul Edward Comiti, e' stato arrestato dalla polizia indiana a Srinagar, capitale dello Stato di Jammu & Kashmir, per violazione del regolamento sui visti dato che, disponendo di uno di tipo business stava pero' realizzando un documentario sugli abitanti feriti nelle manifestazioni con fucili a pallini delle forze di sicurezza. Lo riferisce il portale Kashmir Watch.

06:42Corea Nord: manovre anti-missile di Seul, Tokyo e Usa

PECHINO - Corea del Sud, Usa e Giappone hanno dato il via alla due giorni di manovre congiunte finalizzate alla rilevazione di missili nemici, nel mezzo delle tensioni legate alla minaccia balistica e nucleare di Pyongyang. Il teatro delle operazioni, ha reso noto il Comando di Stato maggiore di Seul, sono le acque tra la penisola coreana e il Giappone.

06:33Molestie: Haley, ascoltare donne che accusano Trump

NEW YORK - Le donne che hanno accusato Donald Trump di molestie sessuali dovrebbero essere ascoltate: la sorprendente affermazione arriva da uno dei pilastri della stessa amministrazione Trump, Nikki Haley, ambasciatrice americana all'Onu. Haley rompe cosi' con la posizione della Casa Bianca, secondo cui le accuse al tycoon sono false e vanno archiviate.

01:31Calcio: Maradona a Calcutta per match di beneficienza

(ANSA) - NEW DELHI, 11 DIC - Più volte rinviato, è finalmente cominciato oggi un viaggio di Diego Maradona nella metropoli indiana di Kolkata (Calcutta), dove si tratterrà per tre giorni, impegnato in una serie di attività di beneficienza. I continui spostamenti di data della sua visita hanno fatto sì che oggi a riceverlo nella capitale dello Stato di West Bengala vi fossero quasi solo giornalisti e responsabili locali, ma non molti tifosi. Nella sua precedente visita che risale a nove anni fa, l'aeroporto cittadino fu preso d'assalto da migliaia di tifosi che lo acclamarono in strada fino ad oltre la mezzanotte. Gioviale e rilassato, Diego ha salutato con la mano i presenti prima di entrare insieme con la fidanzata Rocio Oliva nell'auto che lo ha portato in un hotel del centro che aveva approntato per lui una suite 'Diego Maradona'. Gli organizzatori si sono impegnati particolarmente nel decoro della suite, le cui pareti mostrano passaggi centrali della vita del calciatore.

00:54Calcio: Donadoni’C’è tanta rabbia, ci manca sempre qualcosa’

(ANSA) - ROMA, 10 DIC - "Abbiamo preso il secondo gol nel momento in cui il Milan era forse nel peggior momento: siamo stati ingenui ed è un peccato, perché in più di un'occasione siamo andati vicini al gol''. A Premium Sport l'allenatore del Bologna Roberto Donadoni non nasconde l'amarezza le occasioni sprecate: ''C'è tanta rabbia, prestazioni come questa non possono equivalere a zero punti, ma ci manca sempre qualcosa. Non c'è nessun complesso nei confronti delle big: forse a volte siamo eccessivamente preoccupati di quello che possono creare, ma se andiamo a vedere le partite che abbiamo giocato con le grandi non mi sembra ci siano state situazioni di superiorità da parte loro. Dobbiamo lavorare sul profilo mentale e anche su quello tecnico: un controllo fatto bene o fatto male si traduce in un'occasione colta o sprecata e quindi in una partita vinta o persa. Dobbiamo essere più centrati su noi stessi''.

Archivio Ultima ora