Vettel padrone nelle libere a Singapore, la Ferrari di Alonso c’è

Pubblicato il 21 settembre 2012 da redazione

ROMA – Venerdì di libere in vista del Gran Premio di Singapore all’insegna di Sebastian Vettel. Ad illuminare il primo assaggio di stagione della Formula 1 in notturna, sul circuito di Marina Bay, è stata la Red Bull del campione del mondo che ha staccato tutti sia nella prima che nella seconda sessione.
La prova di forza del tedesco lo rilancia in vista della lotta per pole e vittoria, che alla vigilia vedeva più avanti Ferrari e McLaren. Rossa sempre in palla con il leader del Mondiale, Fernando Alonso, autore del terzo miglior tempo di giornata (1’482896) dietro alla Freccia d’Argento di Jenson Button (1’48”651), ma davanti a quella del suo più diretto rivale per il titolo Lewis Hamilton, autore della quinta miglior prestazione in 1’49”086.
Dopo una prima sessione iniziata con la pista ancora umida, non ci sono state ulteriori precipitazioni sulla zona del circuito e il programma della seconda sessione si è svolto regolarmente.
Le due F2012 hanno completato in totale 91 giri, quasi equamente suddivisi fra i due piloti: 46 all’attivo di Fernando, uno in meno per Felipe.
“Abbiamo provato diverse novità sulla vettura: alcune – spiega Alonso – sembrano essere positive altre meno ma, forse, a quest’ultime dobbiamo concedere ancora un po’ di tempo per essere sviluppate al meglio. Tutto sommato, giudico positivamente questa giornata anche se la prima impressione è che non siamo così competitivi come lo eravamo a Monza due settimane fa. Ci manca ancora un po’ di prestazione su piste che, come questa, richiedono il massimo carico aerodinamico. Per quello che abbiamo visto c’é una differenza significativa fra i due tipi di gomme ma dovremo aspettare domani per avere un quadro esatto della situazione su questo fronte: forse questa differenza oggi è stata un po’ esagerata dall’evoluzione delle condizioni dell’asfalto.
Mettere alla prova gli pneumatici sulla lunga distanza – aggiunge il leader del Mondiale con la Ferrari – è molto complicato su un tracciato come questo a causa del traffico quindi è difficile fare un confronto con i nostri principali avversari. Sono abbastanza sicuro che domenica avremo un degrado piuttosto rilevante e sarà importante gestirlo nella maniera migliore”.
A non nascondere le sue difficoltà con un sedicesimo e un nono tempo rispettivamente nella prima e nella seconda sessione é Felipe Massa: “Non è stata una giornata facile per me. La macchina non è stata a posto per tutto il giorno e ho anche sofferto in maniera particolare un eccessivo degrado degli pneumatici, in entrambe le sessioni. Al termine della seconda sessione abbiamo trovato che c’erano alcune cose che non funzionavano a dovere ma ciò non spiega tutti i problemi. Dobbiamo studiare bene quello che è successo e – chiude il pilota brasiliano – porvi rimedio in vista del prosieguo del weekend. Abbiamo le idee abbastanza chiare sulla direzione che dobbiamo prendere in termini di assetto: quello che è certo è che abbiamo tanto lavoro da fare”.

Ultima ora

21:39Gerusalemme:Casa Bianca, Trump resta impegnato su pace

(ANSA) - WASHINGTON, 13 DIC - Trump "resta impegnato per la pace come sempre": lo ha ribadito la Casa Bianca dopo l'annuncio dei palestinesi che non riconosceranno più il ruolo degli Usa nel processo di pace con Israele. Una fonte dell'amministrazione ha osservato che "questa retorica ha impedito la pace per anni". La Casa Bianca, ha aggiunto, continuerà a lavorare duro "per elaborare il suo piano, di cui beneficeranno sia il popolo israeliano sia quello palestinese". Un piano che sarà svelato "quando sarà pronto e il momento sarà giusto".

21:38Gerusalemme: Iron Dome intercetta 2 razzi da Gaza

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Il sistema antimissili Iron Dome ha intercettato "con successo" due razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele. Lo ha riferito il portavoce militare israeliano.

21:34Tribunale, Inps eroghi premio nascita a tutte le madri

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Ha "carattere discriminatorio" la condotta dell'Inps "consistente nell'aver introdotto requisiti non previsti dalla legge del 2016 per poter beneficiare del cosiddetto 'premio alla nascita'" come il permesso di soggiorno di lungo periodo. Il premio va quindi esteso "a tutte le future madri" straniere "regolarmente presenti in Italia che ne facciano domanda". Lo ha deciso il giudice del Tribunale civile di Milano accogliendo il ricorso di APN - Avvocati per niente Onlus, A.S.G.I. Associazioni Studi Giuridici sull'Immigrazione e Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell'Uomo Onlus.

21:27Calcio: Mondiale club,2-1 all’Al Jazira e R.Madrid in finale

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Real Madrid vince 2-1 contro i padroni di casa dell'Al Jazira di Abu Dhabi e stacca il biglietto per la finale del Mondiale per club di sabato, dove affronterà i brasiliani del Gremio Porto Alegre, campioni in carica del Sudamerica.

21:23Gerusalemme: sirene di allarme nel sud di Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Le sirene di allarme anti missili sono risuonate poco fa nel sud di Israele, nella zona della cittadina di Sderot non lontano dalla Striscia. Lo conferma l'esercito, citato dai media. Secondo questi ultimi ci sarebbe stato almeno un razzo dalla Striscia intercettato dall'Iron Dome.

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

Archivio Ultima ora