Ok a cambio regolamento: controlli sui bilanci di gruppi parlamentari

ROMA – L’aula di Montecitorio ha approvato con 479 sì, un contrario e 9 astenuti la proposta di modifica del regolamento che prevede un maggiore controllo e una maggiore trasparenza sui bilanci dei gruppi parlamentari ai quali la Camera assicura un contributo annuo. Il testo, secondo cui i gruppi dovranno avvalersi di una società di revisione esterna per fare un rendiconto annuale, entrerà in vigore non appena adottato dall’Ufficio di presidenza in modo da garantirne l’applicazione non oltre l’inizio della prossima legislatura.
Il regolamento modificato prevede che entro trenta giorni dalla propria costituzione, ciascun gruppo approvi uno statuto, pubblicato sul sito internet della Camera, che individui in ogni caso nell’assemblea del gruppo l’organo competente ad approvare, a maggioranza, il rendiconto e indichi l’organo responsabile per la gestione amministrativa e contabile del gruppo. Lo statuto individua anche le forme di pubblicità dei documenti relativi all’organizzazione interna al gruppo, anche con riferimento agli emolumenti del personale.
E’ assicurato annualmente a ciascun gruppo un contributo finanziario a carico del bilancio della Camera, unico e onnicomprensivo, agli scopi istituzionali riferiti all’attività parlamentare e alle funzioni di studio, editoria e comunicazione ad essa ricollagabili nonché alle spese per il funzionamento degli organi e delle strutture dei gruppi, comprese quelle relative ai trattamenti economici. Il contributo è determinato avendo riguardo alla consistenza numerica di ciascun gruppo.