Mud, ecco i candidati alle regionali

CARACAS – Henrique Capriles Radonski guida la lista dei candidati che rappresenteranno la ‘Mesa de la Unidad Democrática’ alle elezioni regionali del 16 dicembre. Dopo aver partecipato alle presidenziali del 7-O Capriles ieri si è formalmente iscritto come candidato alla ‘gobernación’ dello stato Miranda. Come lui Antonio Barreto Sira che nello Stato Anzóategui se la vedrà con l’ex deputato Aristóbulo Istúriz del Psuv e César  Pérez Vivas che a Táchira cercherà di confermarsi al potere contro il candidato dell’‘oficialismo’, che molto probabilmente sarà un militare.

Sul fronte Psuv, il 16 dicembre saranno solo otto i governatori che concorreranno alla rielezione: Adán Chávez (Barinas), Stella Lugo (Falcón), Wilmar Castro Soteldo (Portuguesa), Francisco Rangel Gómez (Bolívar), Jorge García Carneiro (Vargas), Hugo Cabezas (Trujillo), Julio León Heredia (Yaracuy)  e Lizzeta Hernández (Delta Amacuro).

Sei gli esclusi dalla possibilità di ripetere il mandato: Tarek William Saab (Anzoátegui), Enrique  Maestre (Sucre), Marcos  Díaz Orellana (Mérida), Rafael  Isea  (Aragua), Teodoro Bolívar  (Cojedes) e  Luis Gallardo (Guárico).

“Già mi sono iscritto affinché tutti continuiamo il cammino di Miranda che con molta fede ritengo che sarà il cammino del Venezuela”, con queste parole Capriles, dalla Plaza Bolívar de Los Teques ha salutato il popolo mirandino accorso in appoggio alla sua ricandidatura.

“Ci sono persone di altri stati che mi chiedono che non li abbandoni. Ma io sono qui per dire a Miranda che continueremo a lavorare per il nostro stato anche se non smetterò di lavorare per tutto il popolo venezuelano”, ha concluso il leader di Primero Justicia.