Baumgartner, il paracadutista più veloce del suono

ROSWELL – Ora è ufficiale: Felix Baumgartner è diventato il primo paracadutista a superare la velocità del suono. Nel corso di una conferenza stampa dopo il lancio da poco più di 39mila metri del 43enne austriaco, Brian Utley della Federazione internazionale di sport dell’aria ha comunicato che Baumgartner ha raggiunto una velocità massima di 1341,13 chilometri orari. Il paracadutista austriaco ha raggiunto una velocità di Mach 1.24, che è superiore alla velocità del suono.
Il salto è durato poco più di nove minuti e si è concluso con l’atterraggio nel deserto del New Mexico. “È difficile da descrivere perché non te ne accorgi”, ha commentato Baumgartner in conferenza stampa. In assenza di punti di riferimento “non si sa quanto velocemente si viaggia, quando sei lì in piedi in cima al mondo diventi così umile che non pensi più a battere i record, non pensi ad ottenere dati scientifici: l’unica cosa che vuoi è tornare vivo”, ha spiegato.
L’ex paracadutista austriaco è salito fino alla stratosfera a bordo di una capsula attaccata a un pallone gonfiato con l’elio. Da lì si è poi buttato con una tuta pressurizzata e a un certo punto ha aperto il paracadute. Il tutto è stato ripreso da quasi 30 telecamere installate sulla capsula, sulla Terra e su un elicottero. Le immagini sono state tuttavia trasmesse con un ritardo di 20
secondi per permettere di fermare la trasmissione in caso di un tragico incidente. Il lancio coincide con il 65esimo anniversario del test del pilota americano Chuck Yeager, che diventò il primo uomo a rompere il muro del suono a bordo di un velivolo.
Sono circa 7,3 milioni le persone che hanno guardato il lancio in diretta su YouTube. Su Twitter la metà dei ‘trending topics’ a livello globale ha a che fare con il salto.

Condividi: