Sabato Juve-Napoli Quagliarella: “Non è decisiva”

TORINO – “Sarà una partita bellissima, ma non decisiva visto che il campionato è appena iniziato”. Ecco Juventus-Napoli secondo Fabio Quagliarella. L’attaccante bianconero, napoletano di nascita e con un passato in maglia azzurra, applaude la sua ex squadra: “Il Napoli è in crescita esponenziale e può competere per lo scudetto, l’ha già dimostrato lo scorso anno sfiorando i quarti di Champions League. Sappiamo che troveremo una squadra che può farci male e metterci in difficoltà in qualsiasi momento della partita, per questo dovremo fare attenzione non 90 minuti ma per 100”.
Fabio non si è lasciato bene con il Napoli: “Per me – racconta ai microfoni di Sky e Mediaset – sarà sempre una sfida particolare, ma la vivo con serenità. I tifosi? Conosco la loro passione e con loro ho sempre avuto un buon rapporto; meritano di poter vedere una squadra così, che lotta per traguardi importanti. Conoscendo l’ambiente, so che arriveranno carichi. A Napoli sono stato bene, io da ex in caso di gol non esulto mai, e contro il Napoli sicuramente non lo farei”. Sono stati, questi ultimi, giorni di polemiche.
“La tensione fa parte del gioco – afferma Quagliarella -, c’è sempre prima delle partite di cartello. Ma una volta che si scende in campo non si pensa alle polemiche. Comunque da parte nostra siamo tranquilli”. Personalmente l’attaccante spera di avere una chance da titolare: “Mi piacerebbe molto poter giocare, in questo periodo sto bene e i gol contro Chelsea e Chievo mi hanno caricato. Vedremo, io sono sempre a disposizione”.

Infermeria Juve
Gigi Buffon in forse per la sfida col Napoli, buone notizie per Claudio Marchisio. Queste le indicazioni principali del bollettino medico bianconero. Il portiere, che martedì ha saltato la sfida tra Italia e Danimarca, e’ stato sottoposto ad accertamenti diagnostici presso la Clinica Fornaca e l’Istituto di Medicina dello Sport che hanno evidenziato un’area di edema infiammatorio muscolare a livello dell’adduttore lungo della coscia sinistra: le sue condizioni verranno pertanto monitorate giorno per giorno. Accertamenti anche per Marchisio per il problema alla spalla accusato durante la partita di San Siro: escluse importanti lesioni e gia’ da oggi il centrocampista potra’ riprendere gli allenamenti. Vucinic, al rientro dall’impegno col Montenegro, ha presentato una sindrome influenzale e pertanto sara’ sottoposto alle cure del caso mentre Pepe prosegue l’allenamento differenziato in campo per raggiungere la condizione atletica ottimale. De Ceglie, infine, in questi giorni ha accusato un affaticamento ai muscoli posteriori della coscia sinistra e pertanto sta svolgendo un lavoro differenziato in campo.