Galliani: “Mai pensato di sostituire Allegri”

MILANO – “Noi parliamo e discutiamo, come in ogni società e famiglia, ma mai abbiamo pensato di cambiare allenatore. Nei due anni con Allegri siamo stati la squadra che ha fatto più punti. Siamo sicuri di tornare in alto”. Adriano Galliani è ottimista su una pronta riscossa dei rossoneri dopo la sconfitta nel derby. L’amministratore delegato, parlando ai microfoni di Sky Sport, non si sbilancia sulle prossime mosse di mercato: “Parliamo dei giocatori che abbiamo, vogliono fare bene fino alla fine. Abbiamo tante partite da qui a Natale. Poi, dal 3 gennaio, vedremo se servirà fare qualche operazione”. Il discorso si sposta sugli infortuni. “Nessun allarme”, tranquillizza Galliani che sottolinea come Robinho “tornerà presto” e come Pato stia bene: “Vediamo come l’allenatore deciderà di impiegarlo, è fuori da parecchio e servirà un rientro graduale”.
In merito al big match del weekend Juventus-Napoli, Galliani commenta: “La guarderò. Ma non sono in grado di dare giudizi su nessuno. Per chi tiferò? Per la mia passione giovanile, direi che è intuibile”, spiega il dirigente rossonero facendo allusione al fatto che da ragazzo tifasse Juventus. “Ma ora – scherza – è caduto in prescrizione dopo 25 anni di Milan”. Infine un accenno alle presunte cessioni di quote azionarie a magnati stranieri: “Non stanno arrivando né arabi né russi, ci teniamo stretti Berlusconi”.

Condividi: