Bersani-Vendola avvisano Renzi: “Occhio ai bancheri”

Pubblicato il 18 ottobre 2012 da redazione

ROMA – Nichi Vendola se ne tiene ben alla larga, Pier Luigi Bersani ha imparato a maneggiarli con cautela. Entrambi sono partiti all’attacco di Matteo Renzi che ha riunito a Milano esponenti nel mondo finanziario e economico lombardo.
– Non si prendono per buone ricette rimasticate – avverte il segretario Pd che in realtà preferisce tessere la tela diplomatica e il 25 sarà all’Eliseo da Francois Hollande.
La battaglia per le primarie comincia a spostarsi sui programmi o almeno così annuncia Matteo Renzi:
– Dopo il passo indietro di D’Alema, la rottamazione, la fase 1, è finita.
La cena presso la fondazione Metropolis, promossa da Davide Serra del fondo Algebris, serviva prima di tutto a finanziare la campagna di Matteo Renzi. Una campagna che, hanno deciso i garanti delle primarie, non potrà costare più di 200mila euro e le spese dovranno essere tutte on line. Anche se, ironizza uno dei garanti, Francesco Forgione di Sel, ‘’il problema di Renzi è quanto ha speso prima del via ufficiale’’.
Il sindaco ‘rottamatore’ rinvia ai mittenti le accuse di scarsa trasparenza e tace sull’incontro milanese. Sul quale, però, i due rivali nella corsa alla guida di centrosinistra mettono il dito nella piaga, implicitamente accusando il profilo conservatore del sindaco di Firenze.
– Non si è mai visto un innovatore che piace ai poteri forti e riesce a pestare i calli ai banchieri – attacca il leader di Sel.
Insomma, per dirla come Massimo D’Alema, la battaglia è cominciata. Dopo aver attaccato come un ariete, il sindaco di Firenze, e al tempo stesso annunciato che, se vince Bersani, non si ricandiderà, il presidente del Copasir stava alla Camera, circondato da parlamentari entusiasti per la sua perfomance televisiva.
– Finalmente il clima si è un po’ rasserenato – spiegano alcuni supporter di Bersani, spiazzati nei giorni scorsi dallo scontro fratricida tra il segretario e il presidente del Copasir che rischiava di avere esiti imprevedibili sulle primarie. Invece, oltre a D’Alema, che ha promesso di restare al fianco del segretario, anche 22 parlamentari veltroniani, tra i quali Walter Verini, braccio destro di Walter Veltroni, fanno un appello pro-Bersani. Alle primarie, di fatto, i veltroniani andranno in ordine sparso con l’area dei ‘montiani’, come Paolo Gentiloni e Giorgio Tonini, che tifa per Renzi.
“Ha il profilo adeguato per guidare l’impegno del Pd per il governo e il cambiamento dell’Italia’’ scrivono i parlamentari vicini a Veltroni che però ha da tempo detto che resterà neutrale. Dopo essere riuscito, dal suo punto di vista, a ‘’rottamare’’ Veltroni e D’Alema, il sindaco annuncia di voler passare alla fase 2, quella dei contenuti.
– La rottamazione, la fase uno, mi pare di poter dire è finita. Adesso concentriamoci sui programmi – spiega Renzi, dall’assemblea dell’Anci a Bologna. Anche se, solo ieri mattina in un’intervista, aveva spiegato che la battaglia non era finita:
– Non è che mandiamo via D’Alema e ci teniamo Fioroni.
Ma, a quanto sembra, né Fioroni né altri decani come Rosy Bindi sembrano intenzionati a seguire l’esempio di Veltroni e D’Alema.

Ultima ora

07:57Terremoti, sequenza sismica nel Canale di Sicilia

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sequenza sismica nel Canale di Sicilia: nella notte si sono registrate almeno 5 scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2, le più forti di 3.9 e 3.7 alle 2:13 e alle 2:59. Epicentri circa 60 km a sud della ragusana Modica. Già ieri altre due scosse di magnitudo 3.5 e 3.6 erano state registrate nella zona tra le 12 e le 13. Non si segnalano danni a persone o cose.

01:19Calcio: Gattuso “Donnarumma passa per mostro, ma non lo è”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Gennaro Gattuso prende le difese di Gianluigi Donnarumma, "pur rispettando i tifosi" che hanno contestato il portiere durante Milan-Verona. "Si sta facendo passare un ragazzo così giovane - spiega l'allenatore dei rossoneri - come un mostro. Non se lo merita, ha valori incredibili. Dobbiamo tutelare un ragazzo in grandissima difficoltà. Non ha saltato mai un allenamento o una partita, dopo il pareggio con il Benevento ha pianto. Io vedo un ragazzo che si allena con grande professionalità e voglia: è il portiere più forte del mondo e un grandissimo uomo". Gattuso commenta le voci di mercato sul portiere: "Se la società dice che non vuole vendere, cosa devo dire di più? Gigio non mi ha mai detto che vuole andar via. E non ho detto che Mino sta convincendo il ragazzo. Vediamo come andrà a finire".

01:08Mirabelli: “Donnarumma? Sappiamo da dove viene male”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non tutte le colpe sono di Gigio Donnarumma. Purtroppo sappiamo da dove viene il male, speriamo nei prossimi mesi di risolvere il problema". Nelle parole del ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, c'è un chiaro riferimento all'agente Mino Raiola: "Gigio dovrà venire a supplicarci di mandarlo via. Semmai dovesse succedere, qualsiasi squadra arrivi detteremo noi le condizioni. Non ci facciamo prendere per il collo da nessuno. Io credo che un giorno si accorgerà dove sta il bene e dove sta il male".

01:07Calcio: Letta, fossi in curva fischierei Donnarumma

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Mi spiace dirlo, ma fossi in Curva a #SanSiro, stasera #Donnarumma lo fischierei". E' il tweet con cui Enrico Letta, tifoso del Milan ed ex presidente del Consiglio, interviene sulla vicenda Donnarumma. Il portiere dei rossoneri, dopo che nei giorni scorsi il suo procuratore Mino Raiola ha chiesto di annullare il contratto appena rinnovato con il club, è stato fischiato e insultato dai tifosi stasera a San Siro, prima della partita di Coppa Italia vinta sul Verona.

00:27Calcio: Premier, Manchester City vittoria con il record

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Tutto invariato al vertice della Premier League, dopo le partite del turno infrasettimanale, valide per la 17/a giornata. Vincono i due Manchester, che restano separati di 11 punti in classifica: il City leader s'impone sul campo dei gallesi dello Swansea per 4-0 (15/a vittoria di fila e record), con doppietta di David Silva, reti di De Bruyne e Aguero, in campo da titolare. E' la 15/a vittoria di fila per la squadra di Guardiola, un record per il campionato. Il City non ha faatto bottino pieno l'ultima volta il 21 agosto. Lo United si è imposto per 1-0 in casa contro il Bournemouth, grazie a un gol di Romelu Lulaku, servito da Juan Mata. al 25'. Successo anche per Antonio Conte e il Chelsea sul campo dell'Huddersfield per 3-1. Di Bakayoko, Willian e Pedrito le reti. Senza gol, infine, uno dei tanti derby di Londra, quello fra West Ham United e Arsenal.

00:16Calcio: Germania, Bayern di misura e ora a +9 sullo Schalke

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Basta un gol del polacco Robert Lewandowski, al quarto d'ora della ripresa, per regalare la vittoria al Bayern Monaco, nella 16/a giornata della Bundesliga. Opposti al Colonia, i bavaresi si sono imposti per 1-0 e adesso hanno un vantaggio di 9 punti sullo Schalke 04, che ha dovuto faticare contro l'Augusta, piegata per 3-2. Di Di Santo al 44' l'1-0, Burgstaller firma il raddoppio al 47', poi arriva la riscossa ospite: al 19' della ripresa Caiuby accorcia le distanze, Gregoritsch pareggia. A 7' dal 90' Caligiuri fa esplodere l'AufSchalke Arena, regalando 3 punti ai 'suoi'. Adesso in classifica Bayern 38 punti, Schalke 29, il Lipsia è a quota 28, dopo essere stato fermato sul pareggio in trasferta dal Wolfsburg (di Verhaegh il vantaggio dei padroni di casa, di Halstenberg il pari ospite). (ANSA).

00:05Calcio: ottavi Coppa Italia, Milan batte Verona 3-0

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Milan batte il Verona 3-0 e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia, dove troverà i 'cugini' dell'Inter, che ieri sera hanno superato ai rigori il Pordenone. I gol che hanno deciso il match sono stati realizzati al 22' da Suso, al 30' da Romagnoli e, nella ripresa, al 10' da Cutrone. Fischi e contestazione a Donnarumma prima dell'inizio del confronto.

Archivio Ultima ora