2013: Stella al merito del lavoro per i residenti all’estero

ROMA – Anche quest’anno, il Ministero degli Esteri intende premiare con la decorazione della “Stella al Merito del Lavoro” i lavoratori italiani all’estero.
Si tratta di un’onorificenza destinata a dipendenti di imprese pubbliche o private che abbiano prestato attività lavorativa ininterrottamente per un periodo minimo di venticinque anni documentabili così come previsto dalla legge 5/2/1992 n. 143 e rispettando il principio delle pari opportunità. Ma, per i lavoratori italiani all’estero non è previsto alcun limite di anzianità.
La decorazione, recita l’articolo 5, viene assegnata ai lavoratori italiani all’estero che abbiano dato prove esemplari di patriottismo, di laboriosità e di probità.
Sono le Ambasciate e i Consolati a segnalare al Ministero degli Esteri le candidature ricevute da Comites, enti e associazioni. Ciascuna sede fissa – o fisserà a breve – un termine per la presentazione delle candidature. Lo ha già fatto l’Ambasciata di Stoccolma (10 dicembre), mentre il Consolato generale di Londra – che annuncia, in particolare, “particolare cura alle candidature provenienti dalla comunità femminile, categoria finora non sufficientemente rappresentata” – reindirizza i connazionali all’Associazione Maestri del Lavoro di Londra, presieduta da Tonino Bonici (Tel: 020-7938 3099, mail: maestridellavorolondra@hotmail.com).