Alonso: “Vettel provo a riprenderti”

GREATER NOIDA – “Questo è uno dei percorsi più stimolanti e dopo il primo settore non c’è tempo per respirare, curva dopo curva. Penso ci divertiremo tutti. E’ una pista che entusiasma tutti e non vedo l’ora che sia il fine settimana”. Fernando Alonso parla in conferenza stampa dell’imminente Gran Premio di India, decisivo per la conquista del mondiale dopo che due settimane fa il pilota della Ferrari ha perso il primato in classifica, superato da Vettel: “La situazione è abbastanza buona – ha detto – potreste dire che è la seconda situazione migliore: abbiamo quasi gli stessi punti di Vettel a quattro gare dalla fine. Tutto è possibile per il campionato”. Alonso si mostra ancora più ottimista e soddisfatto della situazione: “Se a febbraio ci avessero detto che oggi saremmo stati a questo punto ci avremmo messo la firma – ha dichiarato – e avrei ancora firmato a giugno, luglio, agosto e settembre. Siamo alla fine e stiamo combattendo per il titolo”.
Alonso è consapevole che la Red Bull di Vettel è un osso duro con cui combattere e giocarsi il Mondiale: “E’ vero – ha spiegato il ferrarista – che nelle ultime gare la Red Bull è stata forte e veloce ma abbiamo visto lungo tutta la stagione che ci sono stati alti e bassi per tutti: dobbiamo migliorare la nostra competitività e provare a riprenderli”. Non solo il pilota spagnolo, ma tutto il team è carico a mille: “L’intera squadra è motivata – ha affermato – tutti noi vogliamo questo mondiale. Abbiamo tutti lottato con questa macchina, e ora a quattro gare dalla fine siamo pronti ad andare all’attacco con ognuno concentrato al massimo sull’obiettivo”. Naturalmente sarà decisivo il risultato ottenuto nelle prove di sabato: “Se otteniamo – ha detto Alonso – la pole position, avremmo il 99% di possibilità in più. Per questo dobbiamo migliorare il sabato, e soprattutto lavorare per prevenire gli incidenti”. I piloti in gara sono tutti, per Alonso, sullo stesso livello e favoriti allo stesso modo: sarà decisiva la battaglia tra scuderie: “Penso sarà una battaglia tra scuderia” è l’opinione dello spagnolo. “Al momento – ha continuato – è forse la Red Bull ad avere la macchina più veloce, specialmente il sabato. Dobbiamo fare più punti possibili e usare al meglio questi punti”.

Condividi: