L’incognita Vendola sulle primarie Bersani insiste: “No al Monti-bis”

Pubblicato il 25 ottobre 2012 da redazione

ROMA – Per il rotto della cuffia anche Laura Puppato, la candidata ‘’con il burqua mediatico’’ come si era autodefinita, ce l’ha fatta a presentare le 20 mila firme per candidarsi. Con i 5 candidati in pista (Bersani, Renzi, Vendola, Tabacci, Puppato), prendono il via ufficialmente le primarie del centrosinistra e Pier Luigi Bersani avvicina anche la data del confronto tv. Ma sulla sfida pesa l’incognita della sentenza barese su Nichi Vendola che, se candidato, rinuncerà alla corsa per la premiership e alla politica, ipotesi che il Pd teme mentre le primarie del Pdl sono viste come un argine in più all’antipolitica e a Beppe Grillo.
C’e’ uno scenario che, più di tutti, Pier Luigi Bersani è impegnato a scongiurare. E non è tanto un nuovo Berlusconi, che potrebbe emergere dalle primarie del Pdl, ma un Monti bis, originato dalla paralisi post-elettorale causata dalla mancanza di un vincitore certo. Le possibilità di andare ad un nuovo governo del Professore dopo il 2013 ‘’sono pari a zero se questo significa andare avanti con maggioranze spurie’’, tuona il segretario Pd dopo aver incontrato a Parigi il presidente francese Francois Hollande in un tour mirato a rassicurare l’Europa sulla stabilità politica in caso di vittoria del centrosinistra. Altro discorso è l’impegno del Pd affinchè il Professore ‘’non torni alla Bocconi’’, per il quale Bersani, anche contraddicendo Vendola, tesse la tela non escludendo un futuro al Quirinale.
Il riconoscimento del ruolo di Mario Monti è un punto centrale di Bruno Tabacci, che ieri si è candidato, ha rimesso le deleghe da assessore a Milano e chiede con un documento aggiuntivo che il Professore rientri nella Carta di intenti, nella quale non vi era traccia. Non è un caso che, dei 5 candidati alle primarie, Bersani ringrazi solo Tabacci, che, nelle speranze del segretario Pd, è il ponte per una futura intesa di governo con i centristi di Pier Ferdinando Casini. Certo se la presenza di Tabacci, ma non dell’Api, garantisce l’area moderata del centrosinistra, il ritiro di Vendola dalla politica, se fosse condannato nel processo sulla sanità barese, aprirebbe un preoccupante vuoto a sinistra del Pd. Uno scenario che Bersani auspica non si verifichi, anche perchè in quel caso gli unici due veri sfidanti alle primarie sarebbero lui e Renzi.
Il sindaco di Firenze intende continuare ‘’a gareggiare così contro tutti’’ e annuncia ‘’sorprese ‘da botto’’’ forse già oggi quando punta al gran pienone al Mandela Forum di Firenze. Nella tana del lupo, a Firenze, Bersani ci andrà lunedì: non vedrà Renzi ma incontrarà lavoratori, con un pranzo alla mensa della Selex Galileo, per poi spostarsi in un’azienda tessile di Prato.
Ma al di là dei messaggi, la battaglia continua sulle regole anche se una piccola mediazione c’è. Oggi il comitato dei Garanti delle primarie ha presentato una contro-memoria all’Authority della Privacy, che deciderà la prossima settimana, sostenendo che non ci sono rischi per la privacy.
Ma, anche a detta dei renziani, un riequilibrio è in corso: sarà possibile la registrazione anche on line anche se questo non toglie che si dovrà ritirare il certificato elettorale negli uffici e poi andare a votare ai gazebo. E sul punto, fortemente attaccato da Renzi della pubblicazione on line dei partecipanti, oggi Luigi Berlinguer fa chiarezza affermando che ‘’nei documenti dei garanti la forma di comunicazione online non è prevista nè consentita’’.

Ultima ora

20:53Calcio: Mertens, nessuno può vincerle tutte

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non siamo stanchi, le partite sono tante e non le puoi vincere tutte. Non ho mai visto una squadra che non abbia avuto un momento difficile in campionato. Noi siamo sempre lì e vedremo chi sarà avanti alla fine". Lo ha detto Dries Mertens in un'intervista a Canale 21 che andrà in onda stasera alle 20.35. L'attaccante belga ha difeso l'operato di Maurizio Sarri: "Senza di lui non saremmo dove siamo adesso. Ha molte responsabilità, fa le sue scelte, ha cambiato il Napoli e da quando allena questa squadra ha fatto diventare forti giocatori normali".

20:45Nuoto: Europei, Quadarella bronzo negli 800 stile libero

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - L'azzurra Simona Quadarella ha vinto la medaglia di bronzo negli 800 metri stile libero agli Europei di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen, con il tempo di 8'16"53, suo primato personale. L'oro è andato alla tedesca Sarah Koehler (8'10"65), il bronzo all'ungherese Boglarka Kapas (8'11"13). "Non pensavo di riuscire a prendere la medaglia quindi sono molto contenta del podio" ha commentato l'atleta romana, che lunedì compirà 19 anni.

20:33Calcio: Donnarumma “Io sono un tifoso del Milan”

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Poche parole ma tante foto e autografi. Se Gattuso dopo la contestazione di ieri sera aveva chiesto ai tifosi di proteggere Gianluigi Donnarumma, i ragazzi del vivaio del Milan, durante la festa di Natale, hanno seguito alla lettera le richieste del mister, coccolando il portiere con tanti applausi e un vero bagno di folla. Donnarumma si è dimostrato molto disponibile, ha salutato tutti i ragazzi sempre con il sorriso e dal palco ha ribadito un concetto: ''Sono un tifoso del Milan''. Ha fatto a tutti gli auguri di ''buon Natale'', ha ammesso di ''sognare un gol come quello fatto da Brignoli'', sottolineando quanto un gol del portiere arrivi solo in situazione di svantaggio, e ha ricordato che il suo idolo sia sempre stato Abbiati.

20:31Nuoto: Europei, Rivolta-Codia, doppietta 100 farfalla

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 14 DIC - Matteo Rivolta ha vinto la medaglia d'oro nei 100 farfalla all'Europeo di nuoto in vasca corta in corso a Copenaghen con il tempo di 49"93. La doppietta azzurra è stata completata dall'argento di Piero Codia (49"96). Terzo posto e medaglia di bronzo per il tedesco Marius Kusch (50"01).

20:29Consip: difetto iter, nulla sospensione di Scafarto e Sessa

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Per un difetto di procedura, il mancato interrogatorio degli indagati prima dell'emissione del provvedimento della loro sospensione dalle funzioni, il gip di Roma Gaspare Sturzo ha annullato l'interdizione disposta nei confronti del maggiore dei carabinieri Gian Paolo Scafarto e del colonnello Alessandro Sessa, entrambi coinvolti nell'inchiesta della procura sul caso Consip. La misura dell'interdizione sarà quindi ripristinata la settimana prossima subito dopo l'interrogatorio dei due ufficiali dell'Arma.

20:26Ex calciatore scomparso: trovato ucciso dopo un mese

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - E' stato trovato ucciso Andrea La Rosa, l'ex calciatore di serie C, poi direttore sportivo del Brugherio calcio, scomparso il 14 novembre scorso. I carabinieri avevano aperto un'inchiesta che ipotizzava l'omicidio dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia.

20:09Tratta: Antimafia,vale 32mld, criminali la gestiscono

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - 'Vale' 32 miliardi e sono oltre 30 mila le vittime della tratta nei 28 stati membri dell'Ue: un fenomeno che risulta essere in preoccupante crescita. Del tema si occupa una Relazione di oltre 60 pagine, approvata oggi all'unanimità, messa a punto dal Comitato "mafie, migranti e tratta di esseri umani, nuove forme di schiavitù" della Commissione parlamentare antimafia, guidato da Fabiana Dadone (M5S). Sono quasi sempre organizzazioni criminali transnazionali a gestire tutte le fasi della trasmigrazione delle persone che soprattutto dall'Africa, dalla Cina, dal sud America e dall'Est Europa partono per l'Italia e per il Nord Europa, e che operano "come vere realtà imprenditoriali volte a definire e gestire ogni aspetto della migrazione". Il viaggio dei migranti è "una vera e propria epopea che si sviluppa per tappe e si protrae per alcuni mesi, in cui i trasportati, sempre più frequentemente, vengono a trovarsi a vivere in condizioni disumane, stoccati come merce, sottoposti a vessazioni e violenze".

Archivio Ultima ora