Caracas ed Anzoátegui guardano tutti dall’alto

CARACAS – Il Torneo Apertura ogni settimana ci regala un vortice di emozioni e sin da ora si preannuncia un finale da thrilling con una volata per lo scudetto fino all’ultima giornata.
Il Deportivo Lara ha battuto (3-2) in un vibrante match il Deportivo Petare che lo ha messo alle corde durante gran parte dei 90’. A regalare la vittoria agli attuali campioni in carica del Venezuela ci ha pensato l’eterno José Manuel Rey che con una doppietta. La svolta dell’incontro è avvenuta quando, sul non irresisitibile tiro dell’italo-venezuelano Rafael Castellín, il portiere dei municipali non è riuscito a trattere la palla.
Il Deportivo Anzoétegui si è confermata come una delle compagini più forti di questo torneo superando sul prato di Puerto La Cruz un ostico Yaracuyanos: il risultato finale è stato di 0-2.
Per il Caracas non è stata una giornata facile contro l’Estudiantes. I ‘rojos del Ávila’ hanno abbattuto il muro difensivo degli accademici solo grazie ad una zuccata di Franklin Lucena a due minuti dal fischio finale.
L’Atlético Venezuela è stato protagonista di una delle sorprese della giornata battendo, con una zampata vincente dell’italo-venezuelano Gianfranco Di Giulio, la corazzata del Mineros de Guayana.
Il Portuguesa ha ottenuto la seconda vittoria stagionale, a farne le spese il più blasonato Llaneros. La vittoria dei ‘lanceros’ rossoneri ha permesso loro di lasciarsi alle spalle la zona bassa della classifica.
Nell’anticipo del sabato, il Deportivo Táchira è stato battuto per 2-1 sul campo dell’Aragua. Il ‘carrusel aurinegro’ nei giorni scorsi aveva subito la squalifica del campo a causa degli incidenti della settimana precedente: la sanzione comminata prevede che il Deportivo Táchira giochi le prossime partite in campo neutro e senza tifosi. La squalifica durerà fino a quando non saranno fatti tutti gli accertamenti da parte delle polizia e del ‘consejo de honor’ della FVF.+

Condividi: