Silvi Marina: verdeggiante località della costa abruzzese

Pubblicato il 15 novembre 2012 da redazione

Silvi  Marina in provincia di Teramo nella bella regione d’Abruzzo è situata ad una altitudine di  240 m.s.l.m.e si estende con una superficie di 20,6 kmq ai piedi delle colline di Città Sant’Angelo e Atri.
Il nome deriva o da Silvae che indica un’abbondanza di boschi o dal dio Silvano, antico dio delle foreste.
La sua storia è legata ad Astri, conquistata dai romani nel 290 a.C., che costruirono il fortificato  “Castrum Romanum” .
Intorno al 1462 i profughi albanesi a causa dell’avanzata dei Turchi di Maometto II,  si stabilirono nelle contrade silvarole e negli anni seguenti gli albanesi cattolici furono accolti benevolmente dal re Ferdinando I,  che assegnò loro sedi in Puglia e in Abruzzo Orientale, rispettando i loro costumi, la loro lingua ed i loro riti religiosi.
Nel 1553, i cittadini di Silvi, detti silvaroli, erano circa 400-500 e venivano amministrati  da  uno dei quattro signori del reggimento, Rosato Rosati, in maniera autonoma, avendo redatto, con provvedimento regio, lo Statuto comunale.
Il piccolo borgo collinare veniva protetto dalle invasioni provenienti dal mare da mura e poiché era troppo piccolo seguì la sorte nel bene e nel male di Atri, tri-millenaria città d’arte, che diede il nome al mare Adriatico.
Atri, dominio e  alleata di Roma, ebbe come feudo Silvi, che fu per lunghi secoli una sua sentinella,  dato che come Roma subì invasioni durante tutto il Medio-Evo.
Sulla spiaggia  fu fortificata una Torre come avamposto con presidio militare “Torre di Cerrano” per fermare i corsari turchi che scendevano sulla costa depredando, uccidendo e portando in schiavitù gli abitanti.
Con Napoleone Bonaparte sparirono i privilegi feudali, nel 1806 Silvi ebbe il suo primo sindaco. Sulle colline prospicienti al mare vennero costruite molte ville estive e contemporaneamente sulla spiaggia apparvero le prime casette di pescatori. Il primo nucleo installatosi sulla spiaggia si sviluppò con la venuta della ferrovia nel 1863,  dando vita  al turismo. Arrivarono i primi villeggianti,   Silvi Marina  si trasformò in una stazione balneare la cui spiaggia è lunga 5 km , si attrezzò di  alberghi, campeggi e stabilimenti balneari e inoltre di una stazione ferroviaria. I caselli della A14 più vicini sono quelli di Atri-Pineto e di Pescara Nord-Città Sant’Angelo. Il centro storico si trova sulla parte collinare, a 4 km da Silvi Marina.
Nel XVI secolo in seguito alle terribili invasioni dei predoni turchi, nacque una tradizione “Lu Ciancialone”, che si festeggia nell’ultima domenica di maggio nella frazione chiamata Silvi Paese o anche Belvedere di Silvi. Un grosso cilindro costituito da 3 fasci di canne legate fra loro alto 10 m. viene issato verticalmente nella piazza principale e acceso, mentre i cittadini ballano e cantano fino all’esaurimento del cianci alone.
La tradizione dice che all’epoca i Turchi sbarcarono nel porticciolo del Cerrano, l’antico porto di Atri e Silvi, dopo avere saccheggiato tutto quello che di utile c’era, quindi si diressero verso la località di Silvi. Tra la folla accorsa a difendere la città c’era un giovane di nome Leone, che coraggiosamente scese dalla collina con una fiaccola in mano e li affrontò. Avviandosi, quella fiaccola miracolosamente emanò una luce sempre più intensa, tanto da far credere agli invasori, che un intero esercito fosse lì ad aspettarli e per paura di perdere il bottino già conquistato, si ritirarono.
Il primo venerdì dopo la metà di Luglio alla Roccaforte  e per le vie cittadine  di Silvi Paese , una volta denominata Castel Belfiore, si tiene la manifestazione della mostra degli arti e i mestieri “di un tempo” dell’antica terra abruzzese, è un  alternarsi  di suoni, racconti, colori, mestieri e sapori: il marinaio, il  falegname, il fabbro,  la tessitrice, il contadino e altri personaggi. Numerosi artigiani presenti creano  opere con le loro mani, ricreando così la tipica atmosfera delle botteghe medievali. Inoltre presenti sono anche gli stand gastronomici per poter degustare i tipici prodotti delle terre silvarole, avvenimenti folkloristici come la corsa degli asini, il ballo della pupa e tanto altro ancora.

Ristoranti a Silvi Marina
Famosa per i suoi vini e il suo olio extra vergine di oliva, la cucina di Silvi Marina – come tutta la gastronomia abruzzese – offre una grande varietà di piatti di mare, come il brodetto, molto noto anche nelle vicine località di Giulianova, Pescara e Vasto. Ma non vanno dimenticate le numerosissime specialità di terra, come le scrippelle.

Come raggiungere Silvi Marina
In autostrada: A14 Bologna-Taranto con uscita al casello Atri-Pineto. Si prosegue a destra per circa 3 Km.
In treno: Arrivo alla stazione ferroviaria Pescara o Giulianova. Si prosegue con il treno regionale fino alla stazione di Silvi Marina.
In aereo: A soli 25 km da Silvi Marina si trova l’aereoporto internazionale di Pescara.

Ultima ora

18:58Cile: Bachelet visita Pinera, prima colazione di lavoro

(ANSA) - SANTIAGO DEL CILE, 18 DIC - La presidente uscente del Cile, Michelle Bachelet, ha incontrato il suo successore, Sebastian Pinera - eletto nel ballottaggio di ieri - nel suo domicilio privato, per una prima colazione di lavoro di quasi due ore. "Quella di visitare il presidente eletto è una tradizione repubblicana", ha detto Bachelet alla stampa accorsa a coprire l'appuntamento davanti alla casa di Pinera, nell'esclusivo quartiere residenziale di La Deehesa, aggiungendo che "si è trattato di una riunione di lavoro". Resta il fatto che quella che doveva essere una visita protocollare di 15 minuti si è estesa per 1 ora e 45 minuti. Bachelet - che si era già congratulato telefonicamente con Pinera per la sua vittoria - ha potuto discutere punti dell'agenda presidenziale, prima di partire verso Villa Santa Lucia, dove almeno 8 persone sono morte sabato scorso a causa di un'alluvione.

18:55Calcio: De Sciglio, Roma forte ma noi migliorati tanto

(ANSA) - TORINO, 18 DIC - "Sono molto contento per come vanno le cose dal punto di vista personale e di squadra. Ieri abbiamo dimostrato la nostra crescita e la nostra compattezza". Mattia De Sciglio analizza ai microfoni di Sky Sport il 3-0 della Juve al Dall'Ara contro il Bologna. "Stiamo migliorando sotto tutti i punti di vista - spiega il difensore bianconero -. La Roma? Un'altra grande squadra, che sta disputando un grande campionato. Ha caratteristiche diverse dall'Inter, dovremo prepararla nel migliore di modi, cercando di sfruttare al massimo quelle che sono le nostre caratteristiche e le nostre potenzialità". Un'altra pretendente allo scudetto insieme a Napoli e Inter: "Difficile dire chi sia più pericolosa, sono tre concorrenti dirette, siamo tutti vicini con pochissimo margine di punti l'una dall'altra - aggiunge De Sciglio -. Sarà un campionato combattuto fino alla fine, difficile dire oggi chi arriverà prima".

18:54Libano: media, accusato morte diplomatica Gb è autista Uber

(ANSA) - BEIRUT, 18 DIC - Il tassista arrestato a Beirut con l'accusa di avere ucciso la diplomatica britannica Rebecca Dykes è un autista di Uber, regolarmente registrato presso la compagnia nonostante avesse precedenti penali. E' quanto afferma il sito del quotidiano libanese Daily Star citando una fonte di polizia. La stessa fonte ha detto che l'uomo, identificato come Tareq H., ha violentato la diplomatica prima di ucciderla. Contattata dal giornale, Uber ha ammesso che l'uomo, di 35 anni, era impiegato dalla società, convinta che non avesse precedenti penali. La politica della società, infatti, richiede che gli autisti siano in possesso di una licenza di tassista, che Tareq H. aveva, e in base alla legge libanese i tassisti devono avere la fedina penale pulita. Uber si è detta "inorridita per questo atto di violenza senza senso" e pronta a "cooperare con le autorità nelle indagini in ogni modo possibile".

18:51Calcio: Pecoraro, sentenza brutto precedente

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Questa sentenza è un brutto precedente". E' questo il commento laconico all'Ansa del procuratore federale della Figc, Giuseppe Pecoraro, alla decisione della corte di appello federale sul caso ultrà-Agnelli. "Si è voluta monetizzare la sanzione" aggiunge solo Pecoraro, facendo riferimento alle multe comminate al presidente bianconero (100 mila euro) e alla sua società (600 mila euro).

18:47Tangenti Odebrecht: presidente Perù insiste,’sono innocente’

(ANSA) - LIMA, 18 DIC - Pedro Pablo Kuczynski non molla. Messo alle strette dalle rivelazioni sui suoi rapporti con la multinazionale brasiliana Odebrecht e minacciato da una richiesta di impeachment, il presidente del Perù è tornato a ribadire la sua innocenza, proclamando: "Non ho mentito, non sono un corrotto". In un'intervista a 5 testate, Kuczynski, ha detto che la proposta di impeachment presentata in Parlamento è un "tentativo di attacco all'ordinamento democratico". Poi ha detto di voler chiedere scusa ai peruviani per "non essersi spiegare bene". Kuczynski è stato accusato di aver ricevuto soldi dalla Odebrecht fra 2004 e 2014, attraverso la Westfield, azienda di consulenza di cui era socio. Lui sostiene di aver lasciato la Westfield quando entrò nel gabinetto dell'allora presidente Alejandro Toledo (2004-06). Due precedenti presidenti peruviani - Alejandro Toledo (2001-06) e Ollanta Humala (2011-16)- sono sotto inchieste per i loro rapporti con la Odebrecht.

18:47Terremoto: 1.693 casette consegnate a comuni colpiti

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Ad oggi, sono stati completati i lavori in 91 aree e sono state consegnate ai sindaci dei comuni del Centro Italia colpiti dal sisma 1.693 casette, di cui 687 nel Lazio (488 ad Amatrice, 199 ad Accumoli), 418 in Umbria (Cascia, Norcia e Preci), 562 nelle Marche (ad Amandola, Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Fiastra, Gualdo, Monte Cavallo, Muccia, Pieve Torina, San Ginesio e Visso) e 26 in Abruzzo (a Tossicia e Torricella Sicura). Lo fa sapere la Protezione civile. Secondo i dati forniti dalle quattro Regioni, al 28 novembre, sono complessivamente 3.667 le Sae (Soluzione abitative d'emergenza) ordinate per i 50 comuni che ne hanno fatto richiesta. In particolare, l'Abruzzo ha ordinato 238 Sae da installare tra i tredici Comuni interessati; nel Lazio sono 826 gli ordinativi per sei Comuni; le Marche hanno ordinato 1.844 soluzioni abitative per 28 Comuni e, infine, l'Umbria 759 per tre Comuni. Attualmente sono in corso lavori in 108 aree. (ANSA).

18:37Porto Rico: governatore ordina riconteggio vittime uragano

(ANSA) - NEW YORK - 18 DIC - Il governatore di Portorico, Ricardo Rosselló, ha ordinato il riconteggio delle vittime dell'uragano Maria che ha devastato l'isola lo scorso settembre dopo che un'analisi del New York Times ha messo in discussione le cifre ufficiali. Ufficialmente le vittime sono 64 ma il quotidiano newyorkese ritiene invece che il numero sia superiore ai mille. Il giornale è giunto alla conclusione dopo aver analizzato il tasso di mortalità nell'isola - che è territorio americano - nei 42 giorni successivi all'uragano e confrontandolo con quello dei due anni precedenti. I dati hanno rivelato che sono morte 1.052 persone in più rispetto al 2016 e 2015 e ritiene che i decessi siano da mettere in relazione all'uragano. Ad esempio sull'isola si è registrato un aumento del 50% di morti per sepsi, una malattia sistemica causata da un'infezione che può essere dovuta a condizioni di vita in povertà oppure al ritardo di cure mediche.

Archivio Ultima ora