Sylvia Gasparini e L’“Agenda Astrolunar” 2013 per raccontarci il perfetto linguaggio delle stelle

CARACAS.- Finisce un anno…confuso, concitato, difficile da intendere…Stiamo per affacciarci sul 2013…Lo vivremo… come? In un momento in cui la ragione sembra essersi addormentata lasciando libero spazio alle incongruenze, alle forme cambianti e cangianti, cerchiamo aiuto in quella scienza così antica e difficile attraverso la quale saggi di tutti i tempi hanno letto serie risposte: l’Astrologia.
Oggi più che mai, mentre i malintesi sconvolgono intere nazioni… mentre il Medio Oriente ha reso più aspro il suo eterno conflitto di confini “destinati” dal cielo o “circoscritti” dalle politiche…. mentre ci si uccide ancora in nome delle religioni e si combattono guerre pilotando aerei come giocattolini… noi, piccoli esseri mortali che abbiamo imparato ad amare gli animali, ad accarezzare i fiori, a commuoverci alla vista di un tramonto o seguendo il volo di uccelli dalle colorate piùme che emigrano da un lato all’altro del cielo, ci chiediamo ingenuamente il perchè di tanta confusione e, cercando una risposta coerente, meno drammatica della realtà che confonde il nostro pianeta Terra da un lato all’altro, volgiamo, seguendo l’infinita sapienza dei nostri avi, gli occhi al cielo…Così, evocando la famosa frase…che apriva le porte agli umili, chiediamo risposte “illuminate” ed entriamo come in un sogno da favola nel magico “girotondo” dei pianeti.
Ma non è facile…Bisogna affidarci ad un esperto in questa scienza millenaria…e così, come facciamo impazienti da diversi anni ormai, ci affianchiamo allo studio profondo e bellissimo di Sylvia Gasparini.
Che dire di lei? È stata una guida dolce ed infallibile sin dal primo istante in cui ne abbiamo scrutato curiose l’Agenda “Astrolunar” che, ogni anno puntualmente, Sylvia ci regala innamorandoci attraverso frasi di incredibile saggezza pronunciate da personaggi celebri. Lo studio approfondito degli Astri che Sylvia generosamente porge alla nostra conoscenza, traccia il percorso dei pianeti, ne decanta le influenze positive e negative sui raccolti, sugli Oceani, sul tempo che va.. senza tregua, sul carattere degli uomini e degli altri esseri nobili: come gli animali che, certamente “per istinto”, spesso sono più intuitivi di noi stessi. Nella sua prefazione dell’Agenda (2113), Sylvia scrive:” l’Astrologia è millenaria. È nata dalla curiosità e la certezza che il Cielo aveva influenza sulla Terra. Attraverso il tempo i pianeti sono rimasti identici nella loro grandezza naturale e, attraverso la loro storia, gli uomini ne hanno trattato d’interpretare quei segnali che potevano propiziare loro una visione accertata del futuro. In fondo, le stelle che una volta brillarono su Betlemme, sono le stesse che oggi brillano sulle nostre città.
L’Astrologia ha varcato i secoli, attraverso un lungo e interminabile viaggio…mentre alcuni ne hanno voluto negare l’esistenza ed altri le hanno concesso “poteri divini”… è restata intatta, immutabile e inalterata attraverso il tempo. L’Astrologia non è considerata una scienza, nonostante il percorso di una “carta astrale” sia basato su evidenze astronomiche e dati matematici esatti. Ne è la percezione sensibile e l’interpretazione intuitiva che la traduce in Arte, convertendola in qualcosa di più di “una scienza”. Il linguaggio delle stelle è chiaro ed inconfondibile (nel tradurlo, a volte, gli umani commettono errori )….L’Astrologia ci aiuta seriamente a capire noi stessi e a comprendere un po’ di più gli altri.
Urano è il Padre dell’”Era dell’Acquario” e dall’alto ci ricorda che tutti la attraversiamo. Quindi, il consiglio è : affidarci alla Spiritualità tenendo presente il grande significato della parola”Umanità”. La “Era dell’Acquario” significa rispettare ciò che ci circonda. Essere generosi. Coltivare la compassione. Amare la libertà. Lavorare per la Pace.
Significa non dimenticare mai che: l’unica speranza, l’unica fonte dell’Universo e della Vita è l’Amore”.
L’”Agenda Lunar” di Sylvia, illustrata come consuetudine da Maria Elena Valdes ed edita da “Editorial Arte” , così come il suo bellissimo Calendario possiamo vederli in bella mostra nelle più note librerie del Venezuela.
Quest’anno, scorrendone come sempre i contenuti e non “rivelandone” volutamente i segreti( poichè ognuno saprà incontrarvi ciò che più necessita ed ambisce), scopriamo attraverso i deliziosi disegni un messaggio serio e enigmatico….Certamente, ciascuno saprà, attraverso le pagine dell’”Astro Agenda” di Sylvia, scoprirvi ciò che cerca…le risposte ad un tempo che si prospetta incerto e difficile per ciascun abitante di questo amato Pianeta “Terra”.
È un tempo di domande…Un tempo di “false apparenze”…Un tempo nel quale l’anima respira quieta nel profondo di noi …È forse nel silenzio, nelle accurate ricerche dello spazio infinito del cielo, attraverso il quale ci conduce Sylvia che, se sapremo “ascoltare”, troveremo la risposta alle nostre inquietudini.
L’Agenda Astrolunar si apre per noi, conducendoci verso quei mondi incredibili ai quali non riusciamo ancora a dare risposta ma che sanno, con certezza, indicarci il cammino corretto per sapere interpretare ciascuno il proprio mondo.

Anna Maria Tiziano