Sylvia Gasparini e L’“Agenda Astrolunar” 2013 per raccontarci il perfetto linguaggio delle stelle

Pubblicato il 19 novembre 2012 da redazione

CARACAS.- Finisce un anno…confuso, concitato, difficile da intendere…Stiamo per affacciarci sul 2013…Lo vivremo… come? In un momento in cui la ragione sembra essersi addormentata lasciando libero spazio alle incongruenze, alle forme cambianti e cangianti, cerchiamo aiuto in quella scienza così antica e difficile attraverso la quale saggi di tutti i tempi hanno letto serie risposte: l’Astrologia.
Oggi più che mai, mentre i malintesi sconvolgono intere nazioni… mentre il Medio Oriente ha reso più aspro il suo eterno conflitto di confini “destinati” dal cielo o “circoscritti” dalle politiche…. mentre ci si uccide ancora in nome delle religioni e si combattono guerre pilotando aerei come giocattolini… noi, piccoli esseri mortali che abbiamo imparato ad amare gli animali, ad accarezzare i fiori, a commuoverci alla vista di un tramonto o seguendo il volo di uccelli dalle colorate piùme che emigrano da un lato all’altro del cielo, ci chiediamo ingenuamente il perchè di tanta confusione e, cercando una risposta coerente, meno drammatica della realtà che confonde il nostro pianeta Terra da un lato all’altro, volgiamo, seguendo l’infinita sapienza dei nostri avi, gli occhi al cielo…Così, evocando la famosa frase…che apriva le porte agli umili, chiediamo risposte “illuminate” ed entriamo come in un sogno da favola nel magico “girotondo” dei pianeti.
Ma non è facile…Bisogna affidarci ad un esperto in questa scienza millenaria…e così, come facciamo impazienti da diversi anni ormai, ci affianchiamo allo studio profondo e bellissimo di Sylvia Gasparini.
Che dire di lei? È stata una guida dolce ed infallibile sin dal primo istante in cui ne abbiamo scrutato curiose l’Agenda “Astrolunar” che, ogni anno puntualmente, Sylvia ci regala innamorandoci attraverso frasi di incredibile saggezza pronunciate da personaggi celebri. Lo studio approfondito degli Astri che Sylvia generosamente porge alla nostra conoscenza, traccia il percorso dei pianeti, ne decanta le influenze positive e negative sui raccolti, sugli Oceani, sul tempo che va.. senza tregua, sul carattere degli uomini e degli altri esseri nobili: come gli animali che, certamente “per istinto”, spesso sono più intuitivi di noi stessi. Nella sua prefazione dell’Agenda (2113), Sylvia scrive:” l’Astrologia è millenaria. È nata dalla curiosità e la certezza che il Cielo aveva influenza sulla Terra. Attraverso il tempo i pianeti sono rimasti identici nella loro grandezza naturale e, attraverso la loro storia, gli uomini ne hanno trattato d’interpretare quei segnali che potevano propiziare loro una visione accertata del futuro. In fondo, le stelle che una volta brillarono su Betlemme, sono le stesse che oggi brillano sulle nostre città.
L’Astrologia ha varcato i secoli, attraverso un lungo e interminabile viaggio…mentre alcuni ne hanno voluto negare l’esistenza ed altri le hanno concesso “poteri divini”… è restata intatta, immutabile e inalterata attraverso il tempo. L’Astrologia non è considerata una scienza, nonostante il percorso di una “carta astrale” sia basato su evidenze astronomiche e dati matematici esatti. Ne è la percezione sensibile e l’interpretazione intuitiva che la traduce in Arte, convertendola in qualcosa di più di “una scienza”. Il linguaggio delle stelle è chiaro ed inconfondibile (nel tradurlo, a volte, gli umani commettono errori )….L’Astrologia ci aiuta seriamente a capire noi stessi e a comprendere un po’ di più gli altri.
Urano è il Padre dell’”Era dell’Acquario” e dall’alto ci ricorda che tutti la attraversiamo. Quindi, il consiglio è : affidarci alla Spiritualità tenendo presente il grande significato della parola”Umanità”. La “Era dell’Acquario” significa rispettare ciò che ci circonda. Essere generosi. Coltivare la compassione. Amare la libertà. Lavorare per la Pace.
Significa non dimenticare mai che: l’unica speranza, l’unica fonte dell’Universo e della Vita è l’Amore”.
L’”Agenda Lunar” di Sylvia, illustrata come consuetudine da Maria Elena Valdes ed edita da “Editorial Arte” , così come il suo bellissimo Calendario possiamo vederli in bella mostra nelle più note librerie del Venezuela.
Quest’anno, scorrendone come sempre i contenuti e non “rivelandone” volutamente i segreti( poichè ognuno saprà incontrarvi ciò che più necessita ed ambisce), scopriamo attraverso i deliziosi disegni un messaggio serio e enigmatico….Certamente, ciascuno saprà, attraverso le pagine dell’”Astro Agenda” di Sylvia, scoprirvi ciò che cerca…le risposte ad un tempo che si prospetta incerto e difficile per ciascun abitante di questo amato Pianeta “Terra”.
È un tempo di domande…Un tempo di “false apparenze”…Un tempo nel quale l’anima respira quieta nel profondo di noi …È forse nel silenzio, nelle accurate ricerche dello spazio infinito del cielo, attraverso il quale ci conduce Sylvia che, se sapremo “ascoltare”, troveremo la risposta alle nostre inquietudini.
L’Agenda Astrolunar si apre per noi, conducendoci verso quei mondi incredibili ai quali non riusciamo ancora a dare risposta ma che sanno, con certezza, indicarci il cammino corretto per sapere interpretare ciascuno il proprio mondo.

Anna Maria Tiziano

Ultima ora

15:20Migranti: ok a progetto per impiego in Scavi Pompei e Reggia

(ANSA) - NAPOLI, 18 DIC - Una migliore distribuzione dei migranti sul territorio attraverso anche l'impiego sperimentale nei servizi sociali, in particolare in alcune realtà turistiche di grande pregio come gli Scavi di Pompei e la Reggia di Caserta. É il senso del protocollo d'intesa siglato oggi a Napoli con il ministro degli Interni Marco Minniti da 265 sindaci della Campania (il 70% del territorio) per l'accoglienza dei richiedenti asilo. "Un progetto bello e straordinario - ha sottolineato il ministro - che mette in campo una visione comune basata su accoglienza, umanità, integrazione e sicurezza e che se dovesse avere successo renderà migliore non solo la Campania ma l'Italia intera".

15:16Assad, 400 mld dollari di danni materiali dalla guerra

(ANSA) - MOSCA, 18 DIC - I danni materiali del conflitto in Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari: è la stima fatta dal controverso presidente siriano Bashar al Assad e riportata oggi dal vice premier russo Dmitri Rogozin. "Secondo le stime del presidente siriano - ha detto Rogozin - i danni provocati da questa aggressione contro la Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari".

15:16Calcio: Torino, Ansaldi operato a Monaco,intervento riuscito

(ANSA) - TORINO, 18 DIC - E' "perfettamente riuscito" l'intervento di sports Hernia, l'ernia dello sportivo, a cui è stato sottoposto Cristian Ansaldi. Il difensore del Torino, che ha anticipato l'intervento già previsto per giugno approfittando dalla lesione muscolare alla lesione destra che comunque l'avrebbe tenuto fuori fino al 2018, è stato operato dalla professoressa Ulrike Mushawech alla Atos Klinik di Monaco di Baviera. Era presente anche il responsabile sanitari del club granata, Rodolfo Tavana. Nei prossimi giorni, informa il club, Ansaldi verrà dimesso e tornerà a Torino dove lavorerà con lo staff medico granata per riprendere l'attività sportiva. I tempi per il recupero all'attività agonistica non sono stati resi noti.

15:15Calcio: Udinese, Oddo “a Napoli per passare il turno”

(ANSA) - UDINE, 18 DIC - "Non sottovalutiamo l'impegno di Coppa, andiamo a Napoli per vincere, per passare il turno. Se poi saranno più bravi di noi...". Il proclama arriva dal tecnico dell'Udinese Massimo Oddo, nella conferenza stampa della vigilia in vista della gara degli ottavi di coppa Italia a Napoli, che riporta i bianconeri di fronte alla capolista, dopo il successo di sabato con l'Inter. Una gara preparata "questa mattina", con un occhio al prossimo impegno di campionato sabato con l'Hellas Verona che porterà un inevitabile turnover: "Ci sono due partite in una settimana, quindi è normale provare a gestirle, con i pro e i contro, a prescindere contro chi giochi. Qualcuno ha bisogno a livello fisico di recuperare, chi va in campo va a cogliere una opportunità importante", ha aggiunto annunciando che in porta giocherà Scuffet e con gli uomini contati in difesa ne confermerà "due su tre".

15:13Romania: migliaia in piazza contro riforma giustizia

(ANSAmed) - BELGRADO, 18 DIC - In Romania migliaia di persone hanno nuovamente manifestato ieri sera in varie città del Paese contro la riforma del sistema giudiziario varata dal governo del premier socialdemocratico Mihai Tudose, accusata di minare lo stato di diritto e vanificare la lotta alla corruzione dilagante. Nella capitale Bucarest circa 5 mila persone hanno percorso in corteo il centro della città partendo dalla sede del governo e raggiungendo il parlamento, dove oggi è in programma una seduta dedicata all'esame della legge contestata. "Vogliamo giustizia, non corruzione", "Governo covo di ladri", hanno scandito i manifestanti che hanno sfidato il maltempo e il freddo intenso. Proteste popolari si sono registrare in diverse altre città quali Timisoara, Cluj, Brasov.

15:10Germania: parenti vittime Amri da Merkel, assenti Di Lorenzo

(ANSA) - BERLINO, 18 DIC - I parenti delle vittime dell'attentato del mercatino di Natale di Berlino incontrano stamattina la cancelliera Angela Merkel, a un anno dalla tragedia che li ha colpiti. Non ci saranno, però, i parenti di Fabrizia Di Lorenzo, che non verranno nella capitale tedesca neppure domani per la commemorazione ufficiale, nella data del primo anniversario. I Di Lorenzo, come i familiari delle altre 11 vittime di Anis Amri, il tunisino che travolse la folla nella Breitscheidplatz con un camion, hanno firmato una lettera aperta alla Merkel, criticando la gestione complessiva dell'accaduto e rimproverandole, fra l'altro, di non aver porto loro le condoglianze personalmente, in un anno. La settimana scorsa, il delegato per i familiari delle vittime Kurt Beck ha reso pubblico un rapporto in cui con le denunce dei parenti delle vittime sulle tante mancanze del sistema, si faceva autocritica.

15:05Di Maio, se si farà referendum sull’Euro voto per l’uscita

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - "Se si dovesse arrivare al referendum, che però io considero una 'extrema ratio', è chiaro che io voterei per l'uscita, perché significherebbe che l'Europa non ci ha ascoltato. Ma io vedo oggi una opportunità dall'Europa". Lo ha detto a L'aria che tira, su La7, il candidato premier di M5s Luigi Di Maio, rispondendo alla domanda su come voterebbe in caso di referendum per l'uscita dell'Italia dall'Euro.

Archivio Ultima ora