Prigionieri politici, opposizione attende amnistia dicembrina

CARACAS – Sarebbero 172, secondo la ‘Fondazione per il dovuto processo’ (Fundepro), i prigionieri e gli esiliati politici venezuelani. Saranno loro, civili e militari all’estero o imputati per fatti legati alla polarizzazione politica del Paese, a comporre la lista che verrà consegnata al Governo il prossimo 2 dicembre, in vista della ‘amnistia natalizia’ sollecitata da Fundepro.
Una delegazione composta da militanti dell’opposizione contatterà questa settimana le presunte vittime rifugiatesi negli Stati Uniti, in Spagna e in Colombia, come già si sarebbe fatto per quanto riguarda i venezuelani in Perù, Costa Rica e Panama.
Il presidente Chávez, che si è impegnato a valutare una possibile amnistia a favore di Pedro Carmona, leader visibile del gruppo di golpisti dell’11 aprile 2002, ha detto intanto che in Venezuela “ci sono politici prigionieri, che non sono lo stesso dei prigionieri politici”.

M.V.