L’Italia avvolta dal gelo e tanta neve in arrivo

ROMA  – L’Italia sotto zero su oltre il 60% del territorio, con temperature fino a -19°C in Trentino Alto Adige e -10° nelle Valli Alpine. Tutta colpa delle incursioni polari che da due settimane investono il Mediterraneo secondo Antonio Sanò direttore del portale www.iLMeteo.it che avverte:
– Ci sarà un vero e proprio colpo di scena: la configurazione meteorologica europea verrà sconvolta per l’arrivo da ovest, quindi dall’Atlantico, del ciclone Giunone, la cui parte più avanzata raggiungerà l’Italia con nevicate diffuse copiose al nord, soprattutto sulla Lombardia, Alpi, ma anche Piemonte, Emilia occidentale, e piogge entro venerdì anche su tutto il centrosud. Milano, Como, Varese, Lecco, Monza, Novara saranno tra le città più colpite.
Gli esperti de ‘ilmeteo.it’ sottolineano che nelle prime ore di oggi la neve cadrà anche sull’Emilia occidentale, su parte del Veneto, e sulla Liguria tra Genova e Savona sulle colline per via dei venti di tramontana scura. La parte più attiva quindi più violenta della perturbazione collegata a Giunone raggiungerà però il nord Italia tra questa sera e domani, quando sul Piemonte, su Milano e sulla Lombardia, sulle Alpi sono attesi fino a 10 cm ogni 6 ore, per un totale appunto fino a oltre 20cm di neve fresca.
A Milano, in particolare, è stato anticipato l’avvio delle operazioni di salatura delle strade previste nel piano neve coordinato dal Comune di Milano, insieme a Protezione civile comunale e Amsa. Pronti a entrare in azione 235 automezzi.
Sulla Valtellina sono attesi fino a 40cm. Sull’Emilia Romagna centro-orientale e sulle pianure venete la neve mista a pioggia lascerà subito il posto alla pioggia. Domani, dopo le nevicate delle prime ore al nordovest, il maltempo investirà soprattutto il centro, tra Levante Ligure e Toscana, sul Lazio, Campania, nordest e Lombardia con neve in salita fino a 800m per via dei venti di scirocco, mentre domenica è atteso un generale miglioramento con schiarite e ritorno poi delle nebbie fitte

Condividi: