Potolicchio partirà dalla seconda fila alle 12 ore di Adu Dhabi

CARACAS – Il pilota italo-venezuelano Enzo Potolicchio sarà impegnato questo fine settimana nelle 12 ore di Abu Dhabi, sul tracciato di Yas Marina, negli Emirati Arabi, in una gara valevole per il mondiale di Endurance, nella categoría LMP2.
Potolicchio a bordo di una Ferrari 458 GT3 nelle prove di ieri è riuscito a fermare il cronometro sui 2’12”626 che gli consente di partire dalla seconda fila.
In questi giorni è stata resa nota la noticia che la Starworks Motorsports disputerà la prossima stagione automobilistica senza il supporto di Enzo Potolicchio, che gareggerà nel World Endurance Championship e in Grand Am al ponte di comando di una propria compagine, come ha svelato John Dagys di SpeedTV.
Il conducente di origini siciliane farà a meno di Ryan Dalziel, che rimarrà in seno a Starworks Motorsports, e in Grand Am gestirà un esemplare di Corvette DP.
“Ho bisogno di compiere un passo in avanti e, insieme a Peter Baron, ho sentito che non tutte le condizioni sarebbero state favorevoli” ha affermato Potolicchio. “Lui possiede le sue idee su come si gestisce una squadra e io le mie, sebbene gli sia estremamente grato per i successi conseguiti”.
Peter Baron, direttore di Starworks Motorsports, ha comunque intenzione di schierare due HPD ARX-03b nella categoria LMP2 del campionato WEC e continuare la partecipazione in Grand Am, nonostante la fuoriuscita del pilota ‘caraqueño’.
Potolicchio e la sua attuale scuderia Starworks Motorsports, in questo 2012 avevano ottenuto risultati importante come le vittorie nelle 12 Ore di Sebring e alla 24 Ore di Le Mans. Questo fine settimana sperano di chiudere al meglio una stagione che si può definire ottima e l’obiettivo dichiarato del team è arrivare il più in alto possibile, magari sul gradino più alto del podio.

Redazione Sportiva

Condividi: