La protesta de la Mud

CARACAS – Non sono tutte rose e fiori. Mentre in quasi tutte gli Stati del Venezuela gli aspiranti a Governatori, vincitori domenica scorsa, venivano proclamati dalle varie “giunte regionali elettorali”, a Ciudad Bolìvar proseguiva la protesta di Andrés Velásquez e i simpatizzanti della “Mesa de la Unidad”.

In una città “controllata a vista” dall’Esercito e dalla Guardia Nacional, stando a quanto denunciato da Antonio Ledezma, Andrés Velásquez ha assicurato che, pur nel rispetto delle leggi, non rinuncerà alla carica di Governatore alla quale, sostiene, è “stato eletto dalla maggioranza degli abitanti dello Stato Bolívar”.

Condividi: