OEA, Panamá pide actuar ante situación en Venezuela

Pubblicato il 16 gennaio 2013 da redazione

Washington.- Mientras Canadá propuso evaluar la coyuntura particular que vive Venezuela, enviando a Caracas una misión encabezada por José Miguel Insulza, Panamá consideró que la Organización de Estados Americanos no puede ignorar  la supuesta   “potencial violación” de su Carta Democrática.

En realidad, el embajador de Panamá ante la OEA, Guillermo Cochez, no planteó ninguna acción concreta. Sin embargo, aprovechó la sesión ordinaria del Consejo Permanente para criticar que Insulza.

– Se ha precipitado a convalidar una serie de eventos sin precedente histórico – dijo el diplomático -. Como resultado, y hasta que no corrijamos semejante entuerto, la OEA entera se ha visto cómplice involuntaria de una potencial violación de claros preceptos de la Carta Democrática Interamericana.

Y advirtió que, “de no hacer nada, deberíamos ir clausurando ordenadamente y para siempre esta organización”.

Al contestar a una pregunta de la agencia noticiosa Efe, Cochez admitió que Panamá “no va a presentar ninguna iniciativa concreta” ante la OEA.

– Simplemente – explicó – creíamos necesario plantear ante este Consejo que no estábamos de acuerdo con las opiniones del secretario general de la OEA. El no es quien para hablar a nombre de todos los miembros y tampoco para tomarse   una responsabilidad que no le corresponde: interpretar la Constitución de uno de nuestros países.

Una serie de países, como Brasil, Bolivia, Argentina y Nicaragua, en la sesión de la Oea de ayer, respaldaron los planteamientos de Insulza, al tiempo el representante de Canadá, el embajador Allan Culham, fue el único en proponer una medida concreta.

– Canadá – dijo – quisiera presentar la posibilidad de una misión para poder ver los hechos, dirigida por el secretario general, como se hizo en Paraguay.

No obstante, la Oea, por razón de sus reglamentos internos, no pudo tomar decisión alguna sobre la propuesta canadiense.

Estados Unidos, por su parte, se limitó a reiterar a través de su portavoz Carmen Lomellín que su país “no interpretará la Constitución de Venezuela”.

Chaderton a Cochez: “Usted es un patán”
WASHINGTON – Roy Chaderton, embajador de Venezuela en la OEA, Roy Chaderton, rechazó de manera enérgica los comentarios, considerados difamadores, que emitiera ayer el representante de Panamá, Guillermo Cochez, sobre la salud del presidente Chávez. El diplomático precisó:

– Me niego a admitir que sus recurrentes agresiones contra mi país y mi Gobierno, así como sus comentarios venenosos y miserables sobre la salud del presidente Chávez, a quien por cierto usted desea la muerte, lo haga cumpliendo instrucciones de su Gobierno.

El embajador Chaderton concluyó su participación asegurando que Cochez no es un político, ni un diplomático.

– Usted – dijo – es un patán y para colmo, muy mal pintor.

Ultima ora

14:14Alluvione Sardegna: Delrio, completare tutte le opere

(ANSA) - OLBIA, 18 NOV - "Il modo migliore per onorare il grave lutto che ha colpito la Sardegna è quello di completare tutte le opere". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, oggi a Olbia per partecipare all'inaugurazione della caserma della Guardia di Finanza, nel giorno del quarto anniversario dell'alluvione del 18 novembre 2013 che provocò 19 vittime in Sardegna. "Entro l'anno saremo in grado di dare risposte concrete per la risoluzione del ponte di Monte Pino", ha risposto il ministro ai giornalisti sul blocco dei lavori della strada fra Olbia e Tempio Pausania, crollata a causa dell'alluvione e dove persero la vita tre persone. Un blocco sul quale vuole vedere chiaro anche la Procura di Tempio che ha aperto un fascicolo a riguardo. "La questione di Monte Pino è molto complessa - ha spiegato Delrio - ha subito diverse vicende, ricorsi. Adesso dovrebbe essere veramente agli sgoccioli". "Ho un impegno molto forte a risolvere entro la fine dell'anno questo problema, mi hanno garantito gli uffici che dovremmo essere vicini a una soluzione", ha concluso il ministro. (ANSA).

14:11Calcio: Genoa, Ballardini ‘Lapadula sta meglio e si impegna’

(ANSA) - GENOVA, 18 NOV - La sfida con il Crotone per il Genoa sarà un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza, forse il più impegnativo contro una squadra che ha il doppio dei punti del Grifone. "Sarà una sfida difficilissima ma anche molto intrigante perché giochiamo contro una squadra che sa benissimo quel che deve fare. In casa loro mettono in difficoltà tutti. Hanno la classifica e i punti che meritano". "Formazione? Ho le idee chiarissime ma qualche dubbio è giusto averlo ancora. Modulo? Non conta, è importante la disponibilità di ognuno, mettersi a disposizione dei compagni ed essere compatti". L'attesa però è per elementi come Lapadula e Bertolacci che fino ad ora non hanno convinto. "Lapadula sta meglio ma come sapete agli attaccanti basta poco per cambiare la stagione e lui vedo che in allenamento ce la mette tutta per provare a cambiare un momento non favorevole. Bertolacci ha delle qualità importanti e per me può essere un punto di riferimento ma tutti, non solo lui, devono metterci calore e passione".

14:08Calcio: Genoa, Ballardini “bisogna che ci diamo una scossa”

(ANSA) - GENOVA, 18 NOV - "Tutti noi bisogna che ci diamo una scossa perché così non va bene. Vedo grande impegno e voglia". Alla vigilia del'esordio sulla panchina del Genoa nella difficile trasferta di Crotone, Davide Ballardini ha le idee molto chiare. "Vedo grande impegno e grande voglia di tirarsi fuori da questa situazione - ha spiegato il neo tecnico -. Tutti noi dobbiamo metterci quella sana rabbia, quel desiderio e quella voglia forte di uscire da questa situazione. Serve compattezza e chiarezza nelle due fasi di gioco. Questa con il Crotone è una gara da fare bene. Prima con la testa e con il cuore poi con le nostre qualità tecniche e fisiche, e non ci sono dubbi che ci sono, ma fino ad oggi le qualità non sono servite a molto. Prima quindi cuore e testa".

14:04Da assassino a pittore, il riscatto sociale del barese Rizzo

(ANSA) - BARI, 18 NOV - Da assassino a pittore. E' una storia di riscatto sociale quella di Davide Francesco Rizzo, pregiudicato barese di 36 anni, che dal 2010 sta scontando in carcere una condanna per duplice omicidio e che ha trovato nella pittura la sua nuova dimensione di vita. Suo figlio era appena nato quando, dopo quasi tre anni di latitanza, si costituì e trascorse alcuni mesi al regime del 41 bis, il carcere duro. I giudici baresi esclusero poi che fosse un mafioso, pur condannandolo a 17 anni di reclusione per aver ucciso, nel febbraio 2004, due presunti affiliati al clan Strisciuglio di Bari,in quella che fu ribattezzata dalle cronache giudiziarie la strage di San Girolamo. Rizzo, di origini siciliane, si è trasferito in Puglia da bambino con la famiglia e a Bari si è diplomato all'istituto d'arte. Poi gli "errori", che lo hanno portato in cella diverse volte. Nel carcere di Sassari, dove lavora allo smistamento pacchi, dedica il suo tempo libero a dipingere. I suoi quadri sono anche esposti e venduti in beneficenza.

14:00Libano: Hariri giunto a Eliseo, stretta di mano con Macron

(ANSA) - PARIGI, 18 NOV - Saad Hariri è giunto all'Eliseo a Parigi per incontrare il presidente francese Emmanuel Macron. Nel cortile del palazzo in Rue du Faubourg Saint-Honoré, il premier dimissionario del Libano è stato ricevuto da Macron, con gli onori della Guardia Repubblicana, riservata a presidenti e primi ministri in visita a Parigi. I due si sono stretti la mano e hanno posato dinanzi ai fotografi poi sono entrati all'interno del palazzo. Secondo il programma ufficiale, all'incontro tra Hariri e Macron, seguirà una colazione con Macron, Hariri, e i suoi famigliari.

13:59Argentina: anche la Nasa collabora a ricerche sottomarino

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Si intensificano le ricerche del sottomarino militare argentino sparito nell'Atlantico con 44 uomini a bordo da oltre due giorni. Alle operazioni, scrive la Bbc, si è unito in queste ora anche un aereo della Nasa, mentre la Gran Bretagna e altri paesi nell'area hanno offerto la loro collaborazione. "Non siamo ancora riusciti a individuare né a comunicare con il sottomarino", ha dichiarato in una conferenza stampa il portavoce della Marina Enrique Balbi ammettendo che le "ricerche finora sono molto difficili nonostante il gran numero di imbarcazioni coinvolte" anche a cause del forte vento e delle onde.

13:53Sfregiata con acido: Notaro nominata Cavaliere Repubblica

(ANSA) - BOLOGNA, 18 NOV - C'è anche Gessica Notaro, la giovane riminese aggredita e sfregiata con l'acido dall'ex fidanzato, lo scorso gennaio, tra i destinatari delle 30 onorificenze al merito conferite dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella. La ragazza è stata insignita come Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana "per il coraggio e la determinazione con cui offre la propria testimonianza di vittima e il suo impegno nell'ambito della sensibilizzazione sul tema del contrasto alle violenze di genere". Notaro, è stata aggredita dall'ex compagno, Eddy Tavares, lo scorso 10 gennaio: per quell'atto, compiuto con dell'acido lanciato in faccia alla ragazza, il 29enne di Capoverde è stato condannato dai giudici riminesi, a 10 anni di reclusione. Altri 8 anni di reclusione gli sono stati comminati, invece, per atti persecutori nei confronti dell'ex fidanzata.(ANSA).

Archivio Ultima ora