Errani-Vinci bene nel doppio

ROMA – Novak Djokovic avanza regolarmente, Maria Sharapova a gonfie vele, Sara Errani e Roberta Vinci, coppia numero 1 del tennis mondiale, superano senza problemi il secondo turno.

Oltre a un po’ di pioggia e di vento fresco dopo un caldo torrido che sembrava interminabile, la quinta giornata degli Open d’Australia regala bel gioco ma praticamente nessuna sorpresa; mentre cresce l’attesa per i match che giocheranno oggi Andreas Seppi e Roberta Vinci, unici azzurri rimasti in gara (gli altri nove sono stati eliminati all’esordio).

Alla caccia del terzo titolo consecutivo a Melbourne, Djokovic ha superato con più facilità di quanto dica il punteggio (6-4 6-3 7-5) il 35enne ceco Radek Stepanek, in una Rod Laver Arena con il tetto chiuso per la pioggia. Il serbo, numero 1 del mondo, ha quasi sempre ‘infilato’ l’avversario, di 10 anni più vecchio, sceso a rete 67 volte. Non avendo finora perso un set, agli ottavi Nole affronterà lo svizzero Stanislas Wawrinka, che ha battuto l’americano Sam Querrey 7-5 6-4.

Ancor più agevolmente la Sharapova, – n. 2 al mondo e che nei primi due turni non aveva concesso neanche un game alle avversarie – ha liquidato Venus Williams 6-1 6-4. “La ragione per cui sono partita così bene in questo torneo è che sapevo che dovevo farlo”, ha detto la bella siberiana, che al prossimo turno incrocerà la belga Kirsten Flipkens.

Continuano la marcia la polacca Agnieszka Radwanska, n. 4 del ranking Wta (6-3 6-1 alla 17enne britannica Heather Watson); la cinese Li Na, n. 6 (6-4 6-1 alla romena Sorana Cirstea); la russa Ekaterina Makarova (6-7/4 6-4 6-4 alla più quotata francese Marion Bartoli). Avanti anche le tedesche Angelique Kerber e Julia Goerges, mentre nel derby serbo Ana Ivanovic si è imposta su Jelena Jankovic 7-5 6-3. Tra gli uomini, senza problemi lo spagnolo David Ferrer, n. 4 (6-5 6-2 6-3 al cipriota Marcos Baghdatis), e il ceco Tomas Berdych, n. 5 (6-3 6-2 6-2 all’austriaco Juergen Melzer). Più a fatica il serbo Janko Tipsarevic ha superato il francese Julien Benneteau, e lo spagnolo Nicolas Almagro il polacco Jerzy Janowicz. Qualche sorpresa per l’eliminazione dello spagnolo Fernando Verdasco ad opera del sudafricano Kevin Anderson.

Per l’Italia, note liete dal doppio rosa: Errani e Vinci hanno superato 6-2 6-0 la coppia formata dall’americana Jill Craybas e dalla sudafricana Chanelle Scheepers. Al prossimo turno Sara e Roberta – nel 2012 in finale a Melbourne, poi trionfatrici al Roland Garros e agli Us Open – affronteranno le cinesi Su-Wei Hsieh e Shuai Peng. Male invece il doppio maschile. Andreas Seppi e Flavio Cipolla sono stati eliminati dai gemelli americani Mike e Bob Bryan (6-3 6-4); Potito Starace e Paolo Lorenzi dagli spagnoli Marcel Granollers e Marc Lopez (7-5 6-4).

Avanza invece Daniele Bracciali, che in coppia con il ceco Lukas Dlouhy ha sconfitto 6-2 7-6 (4) gli australiani Alex Bolt e Greg Jones. Oggi in campo Seppi e la Vinci. Difficile il compito del 28enne altoatesino, opposto al croato Marin Cilic, in una sorta di ‘antipasto’ della sfida di Coppa Davis in programma a Torino a inizio febbraio. Sulla carta più agevole il match della 29enne tarantina, che se la vedrà con la russa Elena Vesnina.