Usa: Obama bis al via: ”Diritto a uguaglianza”

Pubblicato il 21 gennaio 2013 da redazione

WASHINGTON – “Un decennio di guerra ora sta finendo, la ripresa economica è iniziata, le possibilità dell’America sono illimitate”. E’ questo il messaggio di speranza che Barack Obama ha voluto trasmettere al paese, e al mondo, con il discorso per il suo secondo insediamento. Un discorso in cui il presidente americano ha usato prevalentemente il “noi”, dal momento che, come ha detto, “voi ed io, come cittadini abbiamo il potere di determinare il corso del nostro paese”.
Come era stato anticipato, nella Washington politicamente divisa Obama ha lanciato un forte messaggio all’unità in questo momento cruciale in cui il paese sta uscendo da una durissima crisi.

– Questa generazione di americani è stata provata da crisi che hanno rafforzato la nostra determinazione e provato la nostra resistenza – ha detto ricordando le sfide che bisogna affrontare e il fatto che il paese ha le qualità per farlo:

– Miei concittadini, è il nostro momento e noi sapremo sfruttarlo, se lo faremo insieme.
Anche nell’appello all’unità, Obama però nel suo discorso ha ribadito con forza quali sono le stelle polari della sua politica, a partire dalla convinzione – che è al centro dello scontro politico con i repubblicani – che “il nostro paese non può avere successo se un gruppo sempre più ristretto sta molto bene ed un gruppo sempre crescente ce la fa a stento”.

– Noi crediamo che la prosperità dell’America debba essere fondata sulle ampie spalle della emergente classe media – ha aggiunto.

Poi è tornato sulla necessità di “riformare le nostre scuole” per dare ai “cittadini le capacità per lavorare meglio, imparare di più ed avanzare di più”. Non è mancato  un riferimento alla prossima battaglia con i repubblicani, quella per il bilancio, riconoscendo che “dobbiamo fare scelte difficili per ridurre il costo della sanità e ridurre il deficit”, ma ha detto di “rifiutare l’idea che l’America debba scegliere tra occuparsi della generazione di chi ha costruito questo paese o investire su quella che costruirà il futuro”. Vale a dire, no a tagli draconiani a pensioni e Medicare, l’assistenza sanitaria per i pensionati.

Ma il messaggio più dirompente è stato quello che ha lanciato sui diritti dei gay, la cui lotta è stata inserita a pieno titolo da Obama nel cammino fatto dall’America sulla strada dell’eguaglianza.

– Il nostro cammino non sarà completo fino a quando i nostri fratelli e sorelle gay non saranno trattati come tutti gli altri davanti alla legge – ha detto Obama che ha anche fatto riferimento alla rivolta di Stonewall del 1969, considerata l’inizio del movimento di liberazione dei gay.

Sempre usando la metafora del cammino da completare, Obama ha fatto riferimento ad altri due punti che saranno centrali della sua agenda, la riforma della legge sull’immigrazione e il controllo delle armi.

-Il nostro cammino non sarà completo fino a quando non troveremo un modo migliore per accogliere gli immigrati pieni di speranza che ancora vedono l’America come una terra di opportunità – ha detto -. E fino a quando i nostri bambini, dalle strade di Detroit fino alle colline di Appalachia e le stradine tranquille di Newtown, non sanno che sono sicuri dal pericolo.

E anche sul piano internazionale Obama ha dato un forte segnale alla destra sottolineando la volontà di “rispondere alla minaccia dei cambiamenti climatici”.

– Alcuni possono ancora negare la dominante opinione degli scienziati – ha aggiunto con quella che sembra una descrizione delle posizioni di molti repubblicani americani – ma nessuno può negare l’impatto devastante dei violenti incendi, delle terribili siccità e delle tempeste sempre più potenti Un modo per rispondere a queste emergenze è quello di puntare alle energie alternative e l’America non può opporre resistenza a questa transizione, deve guidarla.
Dopo aver fatto riferimento alla fine del decennio di guerre, Obama ha ricordato i “nostri coraggiosi uomini e donne in divisa” e i caduti, sottolineando che “la coscienza del loro sacrificio ci manterrà per sempre vigili contro quelli che ci vogliono colpire”.

Ma ha anche sottolineato “che una sicurezza e una pace durevoli non richiedono una guerra perpetua”. L’America di Obama “mostrerà il coraggio di cercare di risolvere le nostre differenze con altre nazioni in modo pacifico, non perché siamo ingenui di fronte ai pericoli ma perché il dialogo può rimuovere in modo più durevole il sospetto e la paura”.

Ultima ora

04:33Savoia: salma Vittorio Emanuele III in arrivo dall’ Egitto

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - La salma di Vittorio Emanuele III è partita da Alessandria d'Egitto dove era sepolta nella cattedrale di Santa Caterina, per rientrare in Italia a bordo di un volo militare atteso stamani attorno alle 11. Lo ha riferito il Gr1 di Radio Rai, precisando che alla partenza erano presenti familiari e l'ambasciatore italiano al Cairo Giampaolo Cantini. Le spoglie del sovrano, a quanto si è appreso, sarebbero state portate da Alessandria in un aeroporto militare nelle vicinanze del Cairo, punto di partenza per l'Italia a bordo di un aereo militare. Il velivolo dovrebbe atterrare in mattinata in uno scalo militare del Piemonte, e la bara dovrebbe essere poi traslata al Santuario di Vicoforte, accanto a quella della regina Elena, sebbene alcuni familiari premano ancora per la traslazione nel Pantheon.

01:35Calcio: Francia, Psg a valanga e il Monaco resta a -9

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Il Paris Saint Germain risponde alla vittoria di ieri del Monaco infliggendo una dura lezione al Rennes, battuto 4-1 in trasferta con una doppietta di Neymar e gol di Cavani e Mbappè. I parigini, dopo 18 giornate, mantengono il +9 di vantaggio sui monegaschi. Fari puntati domani sulla sfida Lione-Marsiglia, match clou che mette di fronte due squadre in corsa per la Champions ed è una grande occasione per gli ospiti, guidati da Rudi Garcia sono in corsa per il secondo posto. Nonostante i gol di Balotelli, il Nizza annaspa al settimo posto e domenica ospita il Bordeaux. Tra le altre partite di oggi, il Digione ha battuto 3-0 il Lille e sale al settimo posto a quota 24, dove si trovano anche lo Strasburgo, che ha battuto 2-1 il Tolosa, e il Caen, che invece non è andato oltre lo 0-0 in casa col Guingamp. Seconda vittoria stagionale per il fanalino di coda Metz, che è riuscito a imporsi 3-1 a Montpellier.

01:05Calcio: Roma, Di Francesco “vittoria sofferta ma importante”

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - "Questa gara era importante, avevo dato un segnale, e l'abbiamo vinta soffrendo. Si parla sempre degli episodi, che sono importantissimi, ma noi avremmo potuto fare gol prima. Abbiamo subito il primo tiro contro dopo 83', abbiamo sempre fatto la gara contro un Cagliari molto organizzato ma noi abbiamo voluto fortemente la vittoria. Ci teniamo stretti questi 3 punti". Lo ha detto l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, dopo la vittoria al 94' sui sardi. "Abbiamo concesso pochissimo in difesa, il Cagliari non ci ha permesso di essere aggressivi ma abbiamo avuto una grande supremazia territoriale - ha proseguito -. Dovevamo essere più cinici e cattivi, dobbiamo lavorare ancora di più. Ma io non sono d'accordo sulla prestazione negativa, abbiamo fatto la partita. Abbiamo tirato in porta 20 volte, dovevamo essere più precisi".

01:03Cile: frana per piogge torrenziali, 3 morti e 15 dispersi

(ANSA) - SANTIAGO, 16 DIC - Piogge torrenziali nel sud del Cile hanno causato una frana che ha sommerso un villaggio: almeno tre persone sono morte e altre 15 risultano disperse. Lo riferisce il viceministro dell'Interno Madmud Aleuy, aggiungendo che le vittime sono due donne e un turista non ancora identificato. Le piogge hanno causato l'esondazione di un fiume vicino a una collina franata su 20 delle 200 case del villaggio di Villa Santa Lucia, nella regione meridionale di Los Lagos. La presidente Michelle Bachelet ha riferito su Twitter che i servizi di emergenza stanno lavorando dell'area "per soccorrere le persone colpite". Alcuni feriti sono stati evacuati in elicottero. (ANSA)

01:01Omicidio cestista Nba Lorenzen Wright, arrestata moglie

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Per l'uccisione nel 2010 dell'ex giocatore di basket Nba Lorenzen Wright, la polizia di Memphis ha arrestato l'ex moglie Sherra, 46 anni, e un suo coetaneo, Bill Turner, accusati ora di concorso nell'omicidio. Le forze dell'ordine non hanno reso noto cosa le abbia portate ai due e il movente del delitto, ma la svolta sarebbe stata impressa dal ritrovamento dell'arma usata nell'aggressione, in un lago vicino a Walnut, Mississippi, 75 miglia a est di Memphis. Il corpo di Wright, che allora aveva 34 anni, fu trovato alla periferia della città in stato di decomposizione dieci giorni dopo la sua scomparsa. Aveva diverse ferite d'arma da fuoco. Il cestista aveva giocato nell'Nba per 13 anni in 5 squadre, tra cui quella di Memphis.

00:50Basket: serie A, Sassari-Pistoia 88-81

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - La Dinamo Sassari infila la settima vittoria consecutiva fra Lega A e Champions sconfiggendo 88-81 sul parquet del PalaSerradimigni la The Flexx Pistoia in un anticipo dell'11/a giornata di serie A di basket. Mattatore della serata è la guardia biancoblu' Scott Bamforth che chiude la partita con 26 punti e 6 assist guidando i padroni di casa verso una vittoria per nulla scontata. Sassari sale a 14 punti, Pistoia resta ad 8.

00:49Incendi California, ancora evacuazioni contea S.Barbara

(ANSA) - SANTA BARBARA, 16 DIC - Brucia senza sosta la California, nella contea di Santa Barbara, dove sono state ordinate nuove evacuazioni nella zona di Montecito. Il forte vento spinge le fiamme verso le case dove risiedono alcuni vip, fra i quali la star della tv Oprah Winfrey. Finora Thomas Fire (questo il nome dato all'incendio) ha distrutto oltre 1.000 edifici e oltre 700 case e, secondo le autorità, potrebbe colpire altre 18.000 strutture. Ieri è costato la vita a un vigile del fuoco, morto soffocato dal fumo.

Archivio Ultima ora