Errani-Vinci da favola, Mandano ko le Williams

ROMA – Nel singolare un disastro, nel doppio finora è un successo. E’ un’Italia ‘double-face’ agli Open d’Australia, primo Slam della stagione di tennis. Nel maschile Fognini-Bolelli nei quarti, con Bracciali in coppia con il ceco Dlouhy (ma ora ha i fratelli Bryan), con il rischio di incrociarsi in semifinale.

Nel femminile la coppia ‘regina’ Errani-Vinci batte le sorelle Williams 3-6, 7-6 (7/1), 7-5, vendicando il ko olimpico di Londra, unica grande delusione del 2012: le due azzurre furono battute ai quarti di finale, con un secco 6-1 6-1 dalle americane, poi medaglia d’oro. Il match della 25enne romagnola e della 29enne pugliese è stato sempre in salita, giocato punto dopo punto. Perso il primo set, hanno rimontato due volte lo svantaggio di un break nel secondo, per poi dominare il tie-break (7-1). Nel terzo, Venus e Serena hanno allungato sul 3-0, ma la azzurre si sono riprese infilando quattro game consecutivi. Sul 5-4, con la Vinci al servizio, break per le avversarie. Contro-break poi sul servizio di Venus. Ultimo game, con Sara alla battuta, vinto a zero, grazie a un intervento a rete di Roberta e a risposte fuori delle americane (una Serena, due Venus).

Rivincita dopo Londra, dunque, e stanotte semifinale contro la russa Vesnina (che in singolare ha eliminato la Vinci nel terzo turno) e la connazionale Makarova.

Nel 2012 Sara e Roberta avevano raggiunto la finale, ma poi furono sconfitte da un’altra coppia russa Kuznetsova-Zvonareva. In un anno ricco di soddisfazioni, si sono poi rifatte vincendo al Roland Garros e agli Us Open. E’ la prima volta che una coppia tutta azzurra parte da prima favorita in un torneo dello Slam. E, comunque vada, la Errani e la Vinci manterranno la vetta della classifica mondiale al termine del torneo. Nel doppio superano i quarti anche le australiane Barty e Dellacqua e la coppia formata dall’americana Lepchenko e dalla cinese Zheng Saisai.

Nel singolare donne volano in semifinale Maria Sharapova e Li Na. La russa, che sta facendo un gran torneo, ha liquidato senza problemi la connazionale Ekaterina Makarova con un doppio 6-2. Ha faticato un po’ di più la cinese, che ha superato la polacca Agnieszka Radwanska 7-5, 6-3.

Nel maschile la prima semifinale é tra David Ferrer e Novak Djokovic. Lo spagnolo ha vinto in rimonta dopo una battaglia di cinque set con il connazionale Nicolas Almagro: 4-6, 4-6, 7-5, 7-6 (7/4), 6-2, dopo tre ore e 44 minuti di gioco. “E’ stato un miracolo” ha ammesso Ferrer. Più facile la vittoria del n.1 del mondo, che ha eliminato il ceco Tomas Berdych 6-1, 4-6, 6-1, 6-4.

Nella notte italiana le altre due sfide dei quarti tra la Azarenka e la russa Kuznetsova e tra Serena Williams e la connazionale Stephens. Poi gli uomini: prima il duello tra lo scozzese Andy Murray e il francese Jeremy Chardy, poi Federer-Tsonga. Ma il clou per l’Italia sarà il doppio.