Presentate a Caracas le candidature di Collevecchio e Di Martino

CARACAS – Di fronte a poco più di un centinaio di connazionali, i candidati del Movimento Associativo Italiani all’Estero per il Venezuela, Ugo Di Martino, al Senato, e Nello Collevecchio, alla Camera dei Deputati, hanno presentato ufficialmente la loro candidatura. Presenti alla manifestazione, che si è svolta nella “Sala Italia” del Centro Italiano Venezolano di Caracas, anche il deputato venezolano Hiran Gaviria e il presidente del Maie, l’On. Ricardo Merlo, in Venezuela per l’occasione.

Ugo Di Martino e Nello Collevecchio oggi tentano l’ennesima scalata al Parlamento italiano, dopo gli insuccessi del 2006, quando si presentarono rispettivamente  nell’Udeur, il primo, e nella lista indipendente di Pallaro, il secondo; e del 2008, quando, sponsorizzati da  Barbara Contini, si presentarono nelle liste del Pdl, nonostante le resistenze dei pidiellini del Venezuela che appoggiavano fortemente solo la candidatura di Mario Galardi.

Dalla “tutela dei diritti degli italiani nel mondo e dei loro discendenti” all’espansione “della rete consolare”, dall’“esenzione dell’Imu per i residenti all’estero”, al “riconoscimento reciproco della patente di guida” e così via di seguito. Niente di nuovo, dunque nelle loro promesse che hanno ripetutamente fatto anche durante le elezioni di Comites e CGIE. Unica novità l’invito indiretto di Ugo di Martino, candidato al Senato della Repubblica Italiana, ai giovani a costruire il proprio futuro guardando all’Europa, perché, ha detto,  “i nostri giovani non vogliono capire che l’avvenire non è il Venezuela, l’avvenire è l’Europa”.

La manifestazione al Civ-Caracas è stata aperta con gli inni nazionali, eseguiti dal Coro Giuseppe Verdi, ed una fantastica interpretazione dei giovani del pluripremiato gruppo di danza “Arlecchino”. Dopo il benvenuto del presidente del sodalizio, Pietro Caschetta, i discorsi di rito: prima quello di Nello Collevecchio e, poi, quello di Ugo di Martino. Facevano seguito brevi parole di Michele Buscemi, coordinatore del Maie in Venezuela che presentava la sua “squadra”, e, quindi, concludeva l’on. Merlo, spiegando le ragioni per le quali è necessario votare per i suoi candidati.

Tutti i presenti, poi, sono stati invitati ad un brindisi con i candidati del Maie e l’on. Ricardo Merlo.