Berlusconi, ‘condono tombale’ a cambio della maggioranza

ROMA  – Datemi la maggioranza assoluta e io vi garantisco il condono tombale: Silvio Berlusconi, ospite della trasmissione di Lucia Annunziata Leader su Raitre ha rilanciato sul condono, scontrandosi poi su questo tema con il sindacalista Maurizio Landini (Fiom).

– Se gli elettori danno la maggioranza solo a me io faccio subito il condono tombale e edilizio –  ha assicurato il Cavaliere aggiungendo di essere personalmente favorevole all’introduzione di queste misure -. Ma se non mi danno la maggioranza, devo contrattare con altri, e comunque ne discuteremo in Parlamento – ha aggiunto Berlusconi -. Il condono porta nelle casse dell’erario molti miliardi – ha quindi sottolineato il Cav interrotto pero’ da Maurizio Landini che si è ribellato:

– Il condono è uno schiaffo a chi ha sempre pagato le tasse, lei ha delle responsablità come presidente del Consiglio.

E Berlusconi:

– La prego di considerare che la persona che di fronte è il primo contribuente d’Italia. Questo per fare capire da come parto io, da quando io sono entrato nel campo della politica il mio gruppo ha versato 8 miliardi di imposte, se c’è qualcuno che non può essere accusato di guardare ad un condono con simpatia sono io che sono orgoglioso di pagare le tasse fino ultimo centesimo e di dare gli introiti allo Stato.

Dopo la ‘lite’ con il sindacalista su condono e le tasse, Berlusconi ha battibeccato a più riprese anche con il giornalista tedesco Udo Gumpel che ha accusato il Cavaliere di essersi comportato male con la Merkel nel famoso vertice Nato in Germania (”quella telefonata una gaffe imperdonabile nei confronti della Germania, la Francia e la Merkel”, ha detto il giornalista) e di aver svolto un ruolo ”discutibile” in Europa che ora sarebbe in ”allarme” per un eventuale ritorno di Berlusconi.

L’ex premier ha negato con forza di aver fatto una scortesia alla Merkel. Poi ha esclamato:

– I mercati? Sono così potente? Sono l’uomo piu’ potente…

– Tanto lei non ha alcuna chance di vincere – ha ribattuto il giornalista.

– La contraddirò sicuramente – gli ha replicato Berlusconi.

Condividi: