CALCIO. Maradona a Napoli: vuole risolvere i suoi problemi con il fisco

ROMA – Svolta nella lunga lotta del fisco italiano al Pibe de Oro Diego Armando Maradona. L’argentino, idolo di Napoli, ha finalmente potuto, dopo anni di impedimenti, rimettere piede in città senza correre il rischio di essere arrestato per evasione fiscale, almeno per ora. Inutile dire quanta gente proveniente dalle pendici del Vesuvio sia partita in missione verso l’aeroporto di Roma per porgere i propri ossequi al calciatore che più di ogni altro ha rappresentato Napoli in giro per il mondo.

Ad attenderlo nel pomeriggio c’era Angelo Pisani, il suo legale, ma il viaggio dovrebbe presto fare tappa Napoli, dove è in programma una conferenza stampa. Intanto Pisani afferma: “Maradona vuole parlare con il Presidente della Repubblica affinché capisca la sua innocenza perché l’accertamento fiscale é nullo e se non esiste per Careca e Alemao non esiste nemmeno per lui. Non c’é nessun provvedimento esecutivo nei confronti di Maradona“, ha detto a “Radio Crc”.

E continua: “Abbiamo chiesto noi di incontrare Equitalia per dimostrare che Diego può circolare a Napoli“. E sarebbe un peccato che gli venisse negato visto il tour che lo aspetta: “Passeremo per Scampia, per il lungomare e poi lo porterò da De Magistris, si affaccerà dal Palazzo San Giacomo“. Ovviamente sempre con il sottofondo “O mamma mamma mamma…“.

Condividi: