La contrazione dell’economia

CARACAS – Probabilmente a fine anno si registrerá una contrazione dell’economia che potrà oscillare dall’1 al 3 per cento. Lo ha affermato, senza mezzi termini, il presidente di Fedecámara che ha illustrato, a Globovisión, le proiezioni tracciate dall’organismo imprenditoriale che presiede.

Jorge Botti ha anche sottolineato che, dopo la svalutazione della moneta, sarà necessario un incremento degli stipendi non inferiore al 25 per cento; una correzione indispensabile per restituire ai lavoratori il loro potere d’aquisto.

Condividi: