Rossi: “Sono soddisfatto, manca solo qualcosina”

ROMA – Valentino Rossi conferma il quinto tempo nel secondo giorno di test della MotoGP a Sepang, in Malaysia.

Il nove volte campione del mondo ha avuto, come già ieri, qualche problema elettrico alla sua Yamaha M1 che lo ha rallentato. Con il meteo clemente i piloti della MotoGP hanno potuto sfruttare al meglio la pista e lo stesso Rossi per questo é stato tra i più attivi, percorrendo i5,548 kmdel circuito malese per ben 63 volte.

“Sono soddisfatto – ha detto comunque Rossi – La sensazione é abbastanza buona. E’ stata una giornata molto lunga, ho fatto più di 60 giri, c’era tanto lavoro da fare. Abbiamo perso un po’ di tempo questa mattina con un piccolo problema elettrico che abbiamo comunque risolto. Abbiamo continuato a lavorare per aumentare il grip e la trazione posteriore, soprattutto quando il pneumatico non è più nuovo. Non siamo ancora al 100% soddisfatti del comportamento della moto quando si perde un po’ di equilibrio. L’obiettivo è quello di migliorare la trazione senza perdere l’equilibrio”.

Sempre nel box Yamaha c’é chi sorride, finalmente. Jorge Lorenzo per la prima volta in questi test termina davanti al rivale numero 1, Dani Pedrosa, fino a ieri sempre protagonista. Lorenzo – non del tutto soddisfatto dello sviluppo della Yamaha alla fine della prima tre giorni malese, ad inizio febbraio – inizia a sorridere, guadagnando quasi 4 preziosi decimi di secondo nei confronti del collega conla Honda.

“E’ stata una giornata abbastanza buona – ha detto lo spagnolo – La pista era molto meglio rispetto a martedì. Potrei essere forte fin dall’inizio in questa stagione. Ho già abbassato i miei tempi di un secondo e mezzo e penso di poter battere il mio record qui in Malesia. Se il tempo è buono mi piacerebbe provare un long run di 24 giri per vedere cosa succede con le gomme”.

Difficile la giornata per Dani Pedrosa. Il pilota della Honda, subito protagonista in questa prima fase pre mondiale, oggi ha dovuto cedere la leadership a Lorenzo.

“Giornata difficile a causa delle alte temperature, ma nonostante il caldo abbiamo completato diversi compiti che avevamo in programma. Ora dobbiamo recuperare in vista di domani, in cui continueremo a migliorare la moto”.

Condividi: