Il Venezuela ha il suo Senatore in Parlamento

CARACAS – Non sarà uno dei nostri candidati nella circoscrizione America Meridionale, ma il Venezuela ha comunque un suo rappresentante nel Parlamento italiano. Si tratta di Luis Alberto Orellana, ed è stato eletto al Senato della Repubblica nelle file del Movimento 5 Stelle.

51 anni, manager dell’Italtel, la storia di Luis Alberto Orellana non è poi tanto diversa da quella di un buon numero di italo-venezuelani che oggi vivono in Italia.

– Mio padre, originario di Caracas – racconte il neo Senatore -, si era trasferito in Italia per specializzarsi in medicina. I miei si sono conosciuti a Roma, poi si sono trasferiti a Pavia. Qui mio padre si è specializzato in Ematologia.

Conclusa la specializzazione, il padre di Luis Orellana decide di tornare in Venezuela con la moglie. Luis Alberto nasce a Caracas in agosto del 1961 e vi vive fino ai 13 anni.

– I miei si separano – spiega -. E mia madre, salernitana, decide il ritorno in Italia, con me e i miei 4 fratelli.

Dopo gli studi liceali, la madre di Luis Alberto, chiede ed ottiene il trasferimento a Pavia. Prende casa a Vallone ed è impiegata nella scuola elementare Angelini.

– Sono arrivato a Pavia che avevo 18 anni – prosegue il ‘grillino’ che nei prossimi giorni occuperà uno scranno al Parlamento -. Ho frequentato l’università e mi sono laureato in informatica.

Si sposa con Loredana e nascono due figli: un maschio e una femmina che oggi vivono a Pavia e studiano all’Università e al Liceo.

Contatti col Venezuela?

– Solo col social-network – confessa.

L’ultima volta che è tornato in patria, “per visitare il padre, è stato nel 1978”. Chissà se ora, da senatore della Repubblica italiana, torni in Venezuela più spesso. Chissà se in futuro, non faccia sua la bandiera delle nostre comunità e spezzi lance in difesa dei nostri diritti, al lato degli eletti all’estero.