Si aggravano le condizioni del presidente Chávez

CARACAS  – Si aggravano le condizioni del presidente Chávez, ricoverato nell’Ospedale Militare Carlos Arvelo dal giorno del suo ritorno in Venezuela. Lo ha reso noto  il ministro dell’Informazione, Ernesto Villegas, in un breve comunicato trasmesso a rete unificate. Il ministro ha informato che vi sono nuove complicazione a causa di una infezione nelle vie respiratorie, che non tende a cedere. Inoltre, il ministro ha anche reso noto che il capo dello Stato è sottoposto attualmente a intense sessioni di chemioterapia.

Il ministro dell’Informazione ha poi concluso sottolineando che il presidente Chávez “continua afferrato a Cristo ed é cosciente delle difficoltá che sta affrontando e rispetta meticolosamente le indicazioni dei medici”.

Sempre nel comunicato letto a catene unificate dall’Ospedale Militare, il ministro ha fatto un appello alla popolazione “a non dar credito alla guerra psicologica costruita da ‘laboratori’ all’estero e di cui si fa eco la destra corrotta”. Questi “laboratori”, stando al ministro, “hanno lo scopo di creare un clima di violenza che giustifichi un intervento straniero in terra venezolana”.