Solidarietà e fede fanno miracoli

CARACAS:- La solidarietà che ha sempre caratterizzato la nostra comunità a volte sembra dissolversi nel cammino delle preoccupazioni che si moltiplicano nella vita di tutti noi. Eppure è proprio nei momenti di maggiore difficoltá che dovremmo essere uniti e lavorare insieme per obiettivi e sogni comuni.

Ed è ciò che fanno ormai da vent’anni i promotori della Fondazione San Gabriele creata da Giuseppe Borgia, Vera Faiazza, Vittorio Di Stefano, Gabriele Di Buongrazio e Biagio Marcacci.

Il proposito iniziale è stato quello di riunire fondi per costruire una Cappella in onore di San Gabriele dell’Addolorata, patrono d’Abruzzo. Un impegno che con il tempo ha permesso di ottenere risultati superiori alle aspettative. La Cappella di San Gabriele dell’Addolorata che vediamo all’interno dell’Associazione Abruzzesi è di gran lunga più bella di quella che i promotori dell’iniziativa potevano sperare di ottenere in un primo momento. A dimostrazione che la fede muove montagne.

In quella Cappella sono stati realizzati matrimoni, battesimi, comunioni, feste che riuniscono sempre tanti connazionali.

Ma i promotori della Fondazione San Gabriele hanno capito che il loro operato non poteva essere solo finalizzato alla realizzazione della Cappella, non sarebbe stato giusto nei confronti del Santo che ha sempre guardato con amore e dedizione verso i meno fortunati. E così hanno iniziato a raccogliere fondi per aiutare i connazionali in difficoltà, in particolare vecchi e bambini.

Ogni anno nel contesto della festa in onore di San Gabriele che celebra l’Associazione Abruzzesi del Venezuela la Fondazione San Gabriele organizza anche una verbena che è diventata uno degli eventi più allegri e piacevoli per i tanti abruzzesi che si recano nell’Associazione per trascorrere una giornata diversa in compagnia di tanti amici. (AMT)

Nella foto il Comitato Dame sempre molto attivo quando la Fondazione organizza attivitá per commemorare il Patrono d’Abruzzo.

 

 

Condividi: