Juve al tappeto in casa del Bayern

MONACO – Il Bayern Monaco è in pole-position per un posto nelle semifinali di Champions League dopo il successo per 2-0 sulla Juve arrivato grazie alle reti di Alaba e Müller.

Alaba sblocca subito il risultato con un tiro dalla distanza che beffa Buffon. Il Bayern domina il primo tempo in lungo e in largo e va più volte vicino al raddoppio. La Juve soffre meno nella ripresa, ma arriva comunque il secondo gol bavarese con Müller che sfrutta a pieno un intervento difettoso del portiere bianconero.

Si parte ed è subito doccia gelata per gli uomini di Conte. Non è passato nemmeno un minuto quando Alaba prova una conclusione dalla trequarti che sembra facilmente controllabile da Buffon. Il portiere viene però ingannato dalla strana traiettoria del tiro – e da una leggera deviazione di Vidal -, scivola nel tentativo di cambiare direzione e non può più impedire al pallone di insaccarsi nell’angolino.

Il Bayern perde presto Kroos per infortunio, ma il nuovo entrato Robben crea più di un grattacapo alla retroguardia bianconera con le sue accelerazioni. Ci vuole un mezzo miracolo di Buffon per negare il gol all’olandese che tira a botta sicura sul difettoso rinvio di Barzagli. Poi è Ribéry a sfiorare il palo con un tiro leggermente deviato da un difensore bianconero.

La Juve fatica ad uscire palla al piede dalla sua area perdendo tanti palloni in zone pericolose del campo sul pressing alto del Bayern. I bavaresi attaccano a folate da ogni parte del campo, Robben manca di poco il bersaglio con un tiro di prima intenzione da posizione più che favorevole sul bel centro da destra di Müller.

A tre minuti dall’intervallo un fallo laterale di Ribéry innesca Müller in area, l’attaccante resiste alla carica di Barzagli e riesce a servire l’accorrente Schweinsteiger, il cui tiro non passa troppo lontano dalla traversa di Buffon. In chiusura di primo tempo anche Bonucci sfiora la traversa con un colpo di testa su corner di Pirlo. Il vantaggio con cui il Bayern va al riposo è però più che meritato.

Conte non apporta cambiamenti durante l’intervallo. Il Bayern continua a spingere e Buffon deve intervenire prima su Mandzukic e e poi sulla punizione di Alaba. Il portiere bianconero non riesce poi a deviare in corner una conclusione da fuori di Luiz Gustavo: si avventa sul pallone Mandzukic e serve Müller per il più facile dei gol.

Conte rivoluziona l’attacco inserendo Vucinic e Giovinco al posto di Quagliarella e Matri. Vidal – diffidato e ammonito – ha una buona occasione al termine di una bella azione corale dei bianconeri, ma calcia troppo centrale da ottima posizione permettendo a Neuer di intervenire.

Nell’ultimo quarto d’ora trova spazio anche Pogba con la Juve che passa al 4-4-2. Il Bayern cala la sua spinta, ma i bianconeri faticano a rendersi pericolosi. E’ anzi il Bayern a sfiorare il tris con Müller nel finale. La settimana prossima servirà una vera impresa agli uomini di Conte.

Condividi: