Incarico a Letta: “No a un governo a tutti i costi”

ROMA – Enrico Letta premier incaricato. Lo ha comunicato il segretario Generale del Quirinale, Donato Marra.  Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha comunicato Marra, ha incaricato Enrico Letta  di formare il governo. Letta ha accettato con riserva.

Il premier incaricato, dopo aver accettato con riserva l’incarico ha detto:

– Ho accettato sentendo sulle spalle una grande responsabilità perché questa situazione inedita e fragile non può continuare. Il Paese sta aspettando un governo.

Ha poi proseguito che sarèa suo compito  ” dare risposte attraverso una politica credibile” ai gravi problimi del Paese.

– Domani nelle consultazioni parleremo con tutti, con il pdl in primis – ha affermato Letta -. Questo governo non nascerà a tutti i costi, nascerà se ci saranno le condizioni -. Voglio aggiungere una cosa è cioé la profonda gratitudine a Napolitano per il senso di dedizione al Paese e che sabato con la rielezione ha creato le condizioni per il tentativo che, ripeto, tentativo complesso e difficile.

Il capo dello Stato, nello spiegare la misione del nuovo è premier ha ricordato le parole da lui rivolte al Parlamento lunedì scorso:

– Non ci sono alternative al successo. E’ essenziale in questa fase nella quale ci sono ancora ricadute polemiche di stagioni precedenti che si affermi un clima di massimo rispetto reciproco tra le forze politiche impegnate a collaborare alle formazione del governo.

Si attende, ora, il sostegno del Pd. Angelino Alfano, segretario del Pdl, aveva ribadito ieri  che il suo partito non darà il sostegno a a un “gobverno balneare”

– Se si tratta di un governicchio qualsiasi, semibalneare – ha detto -, lo faccia chi vuole, ma noi non ci stiamo.

A.P.