Soggiorno a Modena per oriundi emiliano-romagnoli

BOLOGNA  – La Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo ricorda che c’è tempo fino al 30 aprile per presentare domanda di partecipazione al soggiorno destinato a 6 giovani discendenti di emigrati provenienti dalla provincia di Modena ed in particolare dalle zone colpite dal sisma dello scorso maggio.

Al soggiorno potranno prendere parte 6 giovani soci delle associazioni di emiliano-romagnoli all’estero, dotati di buona conoscenza della lingua italiana: la domanda di partecipazione dovrà essere corredata da una nota scritta in cui siano illustrate le motivazioni che spingono a chiedere di partecipare all’iniziativa.

Nel corso del soggiorno i giovani visiteranno le zone colpite dal sisma e altre zone della provincia modenese alla scoperta del territorio e della cultura dei loro avi ed incontreranno esponenti delle istituzioni, delle realtà imprenditoriali e sociali locali, oltre a loro coetanei impegnati nel volontariato.

Al rientro, i giovani partecipanti si impegnano ad organizzare una iniziativa di restituzione dell’esperienza vissuta in cui illustreranno alla associazione di appartenenza le attività svolte, gli incontri con le realtà istituzionali, economiche e culturali conosciute durante il soggiorno, e come questa esperienza possa essere utile al fine di incrementare scambi culturali, turistici ed economici fra i territori visitati e la zona di appartenenza.

Saranno a carico dei giovani partecipanti i costi di viaggio tra il paese di residenza e la città di Bologna.

Coloro che sono interessati a partecipare, devono rivolgersi al Presidente dell’Associazione di emiliano-romagnoli di appartenenza che dispone delle informazioni e della modulistica per presentare la domanda.