Riconteggio dei voti, un legittimo diritto

CARACAS – “E’ un suo legittimo diritto. Se vi sono dubbi  sui risultati di alcuni seggi, ha tutto il diritto ad esigere si proceda a ricontare quei voti”. Lo ha affermato, senza indugi, Vicente Dìaz, alto funzionario del Consiglio Nazionale Elettorale.

Il funzionario ha spiegato che quanto chiesto da Capriles Radonski, candidato dell’opposizione, è previsto dalla legge elettorale.

– Capisco, comprendo le preoccuazioni di Capriles Radonski – ha detto in conferenza stampa Vicente Dìaz -. E capisco, comprendo la sua richiesta di inserire nel riconteggio delle schede elettorali anche i “quaderni di votazione”.

Il funzionario del Cne, comunque, ha sottolineato che non vi sono, al momento, prove che permettano di supporre che il riconteggio possa cambiare i risultati del 14 aprile.

Condividi: