Elezioni, Rafsanjani non si presenta: deluse le aspettative

TEHERAN – Un esponente vicino a Akbar Hashemi Rafsanjani ha escluso che l’ex-presidente iraniano si candidi alle elezioni presidenziali del 14 giugno. Lo riferiscono con risalto media iraniani. ‘’Il signor Hashemi Rafsanjani per certo non sarà un candidato alle prossime elezioni’’, ha dichiarato Hassan Rohani, anch’egli candidato e capo del centro di ricerca del Consiglio per i pareri di conformità (una specie di corte costituzionale presieduta proprio dall’ex-presidente). La dichiarazione smorza le aspettative innescate due giorni fa da frasi dello stesso Rafsanjani che avevano spinto i media iraniani a sintetizzare che l’ex-presidente ‘’non esclude’’ di candidarsi. La candidatura di Rafsanjani scuoterebbe il panorama che si sta delineando in vista dell’ufficializzazione delle candidature prevista tra il 7 e l’11 maggio con un successivo vaglio da parte del Consiglio dei guardiani entro il 24: con un ‘’tridente’’ di candidati vicini alla Guida suprema Ali Khamenei fra cui spiccano il suo consigliere Ali Akbar Velayati e il sindaco di Teheran, Mohammad Bagher Ghalibaf, un interrogativo riguarda la possibile candidatura di Esfandiar Rahim Mashaei, consuocero del presidente uscente e non-ricandidabile Mahmud Ahmadinejad. L’altra incognita è la scelta dell’ex presidente Mohammad Khatami, un riformista che sta subendo un fuoco di sbarramento di velate esortazioni velate a non presentarsi.