Lo Zamora vede lo scudetto, ma occhio alle inseguitrici

CARACAS – Resta emozionante la corsa per il ‘Clausura’ nella ‘Primera División’ venezuelana: con quattro squadre con chance di aggiudicarsi la vittoria finale: Zamora, Deportivo Anzoátegui, Trujillanos e Deportivo Lara.

La formazione allenata da Noel Sanvicente, ha ottenuto un pari (0-0) importante sul difficile campo del Trujillanos. Lo Zamora ha nelle sue mani la possibilità di aggiudicarsi lo scudetto: se domenica prossima in casa contro l’Estudiantes otterrà il tre punti potrá festeggiare davanti al proprio pubblico il ‘título’ del Clausura.

Ma i bianconeri dovranno stare attenti, in agguato aspettando un passo falso ci sono: Danz, Trujillanos e Deportivo Lara, quest’ultimo con minori possibilità, ma negli ultimi anni il campionato venezuelano ha lasciato verdetti inattesi all’ultima giornata.

Allo stadio Brigido Iriarte del Paraiso, il Real Esppor piega 2-0 il Deportivo Azoategui, alla terza sconfitta nelle ultime cinque partite, complicando cosí le ambizioni scudetto degli orientali. Javier Guarino su calcio di rigore e Orlando Cordero firmano le reti della vittoria per i ‘merengues’.

Partita al cardiopalma a Pueblo Nuevo tra il Deportivo Táchira e il Deportivo Lara. Gli aurinegros hanno dominato per larghi tratti la contesa mettendo in mostra un Rivas in formato super (sua la doppietta iniziale) al 9’ e al 26’. Poi il Lara ha ripreso a macinare gioco e grazie ad uno dei suoi veterani, l’italo-venezuelano Miguel Mea Vitali (41’ e 60’) pareggia la gara con una doppietta.

Al 72’ il Lara passa addirittura in vantaggio con Marcelo Maidana. Potrebbe essere il colpo del k.o. per gli uomini di Daniel Farías che invece, anche grazie agli innesti fatti nel corso della ripresa, si gettano in avanti con lucidità e convinzione. Un micidiale tiro di Flores all’88’ trova il definitivo 3-3.

Nel posticipo, il Mineros batte 4-2 il Portuguesa e si assicura virtualmente un pass per i play off che assegnano posti per la Suramericana. A Cachamay, passano in vantaggio gli ospiti con Cuica al 13’, dopo nove minuti arriva il pari del Mineros grazie ad Alejandro Guerra. Poi i neroazzurri dilagano con Díaz (39’) e Blanco (71’). Il ‘Penta’ accorcia le distanze con Giraldo all’82’. Ma a chiudere i conti ci pensa Briceño in pieno recupero. Per la squadra rossonera il risultato di Cachamay é una condanna alla retrocessione.

Terza vittoria consecutiva per il Caracas, che soffre ma supera (2-1) il Monagas, anche per gli orientali il risultato maturato sul campo vale la retrocessione in Segunda División.

Hanno completato il quadro della 16ª giornata: Yaracuyanos-El Vigía 4-0, Llaneros-Zulia 1-0, Deportivo Petare-Atlético Venezuela 0-0 ed Estudiantes-Aragua 1-0.

Fioravante De Simone