Vettel avanti d’un soffio, ma la Ferrari è vicina

MONTMELO’ – Ritorno in Europa e in pista per la Formula 1 targato ancora una volta Sebastian Vettel. Nel venerdì di libere del Gran Premio di Spagna, il campione del mondo della Red Bull si mette tutti dietro, ma non cancella le buone sensazioni regalate dalla Ferrari, che ha dominato la sessione semi-bagnata del mattino, con Fernando Alonso e Felipe Massa a dettare i tempi e protagonisti anche nel pomeriggio: i 17 millesimi di differenza tra lo spagnolo della scuderia di Maranello e il rivale tedesco dicono tutto.

Buone sensazioni in casa Ferrari, sia per gli ottimi tempi che per il passo gara, che comunque lasciano Alonso piuttosto cauto in vista delle qualifiche di oggi e della corsa di domenica, quinto appuntamento della stagione 2013 di Formula 1 che riporta il Circus nel Vecchio Continente.

“La macchina sembrava ben bilanciata – ha ammesso Alonso al termine delle seconde prove libere sul circuito di Montmelò – anche in passato abbiamo fatto bene di venerdì poi abbiamo visto volare Mercedes e Red Bull. Dobbiamo
stare cauti”.

Prudenza dunque dalle parole dell’asturiano che deve rimontare i 30 punti di distacco in classifica da Vettel e sa che il tedesco della Red Bull non starà certo a guardare i passi avanti della Ferrari.

“I segnali di questa giornata sono positivi, siamo stati veloci sia al mattino che al pomeriggio e la macchina è sembrata bilanciata sia a pieno carico che con poca benzina. Ma – sottolinea il pilota di Oviedo che sul circuito a pochi minuti di macchina da Barcellona potrà contare sul sostegno del pubblico – è sempre prematuro trarre conclusioni al venerdì quando tutto sembra andare bene, perché in passato abbiamo già visto come gli avversari possano volare in qualifica.

Abbiamo tantissimi dati da analizzare questa sera, soprattutto perché la pioggia del mattino ci ha costretto a concentrare quasi tutto il programma previsto sull’asciutto nel secondo turno di prove. Certamente le sensazioni sono buone e anche se siamo consapevoli che qui non sarà facile siamo sicuri di poter lottare tra i migliori. Non mi aspetto grandi sorprese rispetto al Bahrain – ammette Alonso – credo che il gruppo di testa sia ormai definito, con Red Bull, Mercedes, noi e Lotus, anche se dobbiamo vedere quanto McLaren sia riuscita a migliorare e stare attenti anche a Force India, che in qualifica e gara è molto forte”.

Buone sensazioni anche per l’altro ferrarista Massa: “E’ andato tutto bene, anche se al mattino la pioggia ha ridotto il tempo a disposizione per provare tutto quello che avevamo in programma nel primo turno. Il lavoro iniziato appena la pista si é asciugata è stato poi completato nella sessione pomeridiana, prestando la massima attenzione al comportamento della macchina con i due tipi di gomme scelti dalla Pirelli per questo circuito, soprattutto alla nuova mescola dura. Anche nella simulazione di gara la macchina è sembrata competitiva e questo mi rende molto fiducioso,
spero di riuscire a far bene fino alla fine del weekend”.

Della buona performance in pista della Ferrari non si dice preoccupato più di tanto il leader della classifica Vettel, autore del miglior tempo di oggi in 1’22”808: “penso che sono sempre stati forti in gara, quindi vedremo. Per quanto ci riguarda siamo soddisfatti d’aver ottenuto molte informazioni sulle gomme. Questa mattina è stata una perdita di tempo con la pioggia, ma questo pomeriggio è stato abbastanza positivo. E’ meglio essere più o meno sulla parte superiore della lista dei tempi che da qualche parte nel mezzo della graduatoria del venerdì “.

Condividi: