GIRO – Impresa Navardauskas sul Vojont, Nibali mantiene la maglia rosa

Pubblicato il 15 maggio 2013 da redazione

PORDENONE – Ramunas Navardauskas si è aggiudicato la tappa ‘della memoria’, che ha permesso al 96º Giro d’Italia di ciclismo di ricordare una delle ferite più profonde e dolorose dell’Italia del dopoguerra: la tragedia del Vajont, a quasi cinquant’anni di distanza. Ma non solo: ha permesso a Vincenzo Nibali di conservare la maglia rosa, cosa che peraltro era nelle previsioni della vigilia. E’ stato anche il giorno del doping del francese Sylvain Georges, fermato alla partenza di Tarvisio, per presunto uso di Heptaminolo.

Passano i giorni e il siciliano resta sul tetto della classifica, a guardare tutti dall’alto. In classifica generale é rimasto tutto come prima, a parte qualche piccolo passo avanti dello spagnolo Intxausti. Notevole, tuttavia, l’impresa del lituano dal nome quasi impronunciabile, Ramunas Navardauskas, classe 1988, che ha rinnovato come meglio non avrebbe potuto il proprio feeling con il Giro. Già l’anno scorso, grazie al successo della Garmin-Sharp nella cronosquadre a Verona – che seguiva la lunga ‘gita’ fuoriporta in Danimarca – aveva vestito per un paio di giorni la maglia rosa, cedendola poi nella tappa di Porto Sant’Elpidio.

Navardauskas ha costruito la propria impresa al km 71, entrando nella fuga giusta assieme ad altri 19 colleghi: Bonnafond (Ag2r), Rodriguez (Androni), Pirazzi (Bardiani), Martens (Blanco), Oss (Bmc), Sarmiento (Cannondale), Duque (Colombia), Le Bon (Fdj), Gusev (Katusha), Cobo (Movistar), Pauwels (Lotto), Keukeleire (Orica), Popovych (Radioshack), Puccio (Sky), Gretsch (Argos-Shimano), Petrov (Saxo-Tinkoff), Veuchelen (Vacansoleil), Di Luca (Vini-Fantini), Egoi Martinez (Euskaltel).

I fuggitivi hanno cominciato a guadagnare secondi chilometro dopo chilometro, fino a toccare quasi +6′ sul gruppo della maglia rosa che ha controllato in scioltezza la situazione, al riparo da rischi o possibili trappole.

Sul Gran premio della montagna, a Sella Ciampigotto (1.790 metri d’altezza), il gruppetto in fuga passa compatto, ma è nella successiva discesa che scoppia la bagarre, con il tedesco Gretsch che allunga e fa il vuoto alle proprie spalle. Dopo Pieve di Cadore, il vantaggio del corridore della Argos-Shimano tocca quasi 2′, perché fra gli altri 19 che inseguono non c’é accordo. Ci pensa Di Luca a rompere gli indugi: l’abruzzese parte in quarta, ma viene quasi subito raggiunto da Daniel Oss e appunto Navardauskas, che successivamente lo staccano, riacciuffando invece la testa della corsa. Patrick Gretsch molla e i due proseguono la marcia verso il traguardo, mentre a debita distanza il gruppo di Nibali cotrolla: sulla salita della diga del Vajont, Navardauskas ingrana la marcia e scatta a denti stretti, staccando anche Oss, che dovrà accontentarsi del secondo posto, quindi vola verso un successo strepitoso, conquistato in una tappa senza fuochi d’artificio – almeno per quanto riguarda la lotta per la rosa – e ha confermato la solidità dell’Astana, la squadra di Nibali.

Non ha fatto notizia l’arrivo in grave ritardo di Hesjedal, vincitore del Giro dell’anno scorso, ma fa riflettere il caso di positività di Sylvain Georges, francese dell’Ag2r, che stamattina non ha preso il via da Tarvisio, dopo che il laboratorio dell’Acquacetosa, a Roma, ha trovato tracce di Heptaminolo nel suo organismo, in seguito a un controllo al quale è stato sottoposto il 10 scorso, al termine della tappa di Pescara, vinta da Hansen. Una storia senza lieto fine, nell’attesa delle controanalisi.

Ultima ora

11:44Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

(ANSA) - BOLOGNA, 3 DIC - Un uomo di 44 anni si è sparato al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna e le sue condizioni sono gravissime. Secondo le prime informazioni si tratta di un poliziotto della Penitenziaria, in servizio nella struttura minorile di via del Pratello. Era stato portato in ospedale su un'ambulanza. Una volta giunto al nosocomio, ha estratto l'arma, l'ha rivolta contro di sè e ha sparato.

11:36Calcio: serie D, match Frattese-Gragnano, emessi otto daspo

(ANSA) - NAPOLI, 3 DIC - Otto daspo sono stati emessi dalla Polizia dopo l'incontro di calcio Frattese-Gragnano, valido per il Campionato di serie D, disputatosi lo scorso 16 ottobre allo stadio Ianniello di Frattamaggiore (Napoli). I provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive sono scattati per tifosi della Frattese, per la durata di tre anni, sette dei quali con obbligo di presentazione presso i commissariati di Polizia di Stato di Frattamaggiore e Afragola. Prima, durante e dopo il match diversi sono stati gli episodi di scontri e tensioni. Già prima dell'inizio della partita, si era verificata una situazione di allarme, quando un gruppo di tifosi della Frattese, avendo intercettato lungo il percorso l'autobus dei tifosi ospiti diretto allo stadio e aveva lanciato contro dei sassi, al punto da costringere il mezzo a fermarsi. Evitato lo scontro diretto tra tifoserie solo grazie all'intervento degli agenti.

11:30Atletica: 600 atlete al via della Best Woman di Fiumicino

(ANSA) - ROMA, 03 DIC - Saranno oltre 600 le donne, su 2400 atleti in totale, al via domani della 27° edizione della "Best Woman", una delle gare podistiche sui 10 km. più competitive sulla distanza a livello nazionale. La partenza, alle 10 da via Bezzi, vedrà impegnati come volontari un gruppo di ragazzi rifugiati provenienti da vari Paesi, ospiti di una casa di accoglienza a Fiumicino. A caccia della corona di "best woman 2016", ci saranno le fondiste Elena Romagnolo dell'Esercito, Rosaria Console, Giulia Martinelli della Forestale, la romana Federica Proietti che lo scorso anno vinse la gara siglando il suo personal best (34:37), l'iridata di canoa Anna Alberti, protagonista lo scorso 10 aprile alla Maratona di Roma, e Maria Grazia Espinoza Bianchi che alla maratona di Firenze di domenica scorsa ha chiuso al quinto posto.

11:24Gb: pilota Klm colpito da infarto poco prima del decollo

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Il pilota di un volo della Klm in partenza dall'aeroporto di Glasgow, in Scozia, e diretto ad Amsterdam ha avuto un infarto pochi minuti prima del decollo, quando l'aereo aveva già lasciato il terminal e si dirigeva verso la pista: lo riporta la Bbc online. L'uomo, ha detto un portavoce della compagnia aerea olandese, e' stato soccorso dai membri dell'equipaggio con l'aiuto di un passeggero, mentre il copilota ha riportato al gate il velivolo, che aveva 128 persone a bordo. La partenza del volo era prevista per le 17:00 di ieri, ma a causa dell'emergenza e' stato cancellato. Le condizioni del pilota sono "stabili", ha aggiunto il portavoce.

11:21Incidenti lavoro: incastrato in macchinario, muore a Torino

(ANSA) - TORINO, 3 DIC - Un operario di 23 anni ha perso la vita la scorsa notte in un incidente sul lavoro nello stabilimento produttivo della ditta dolciaria a Torino. Secondo una prima ricostruzione, la testa gli è rimasta intrappolata in un'apparecchiatura per la preparazione dei dolciumi. Il giovane è morto sul colpo, davanti agli occhi di alcuni colleghi; a nulla sono serviti i tentativi dei medici del 118 di rianimarlo. Dai primi accertamenti dei carabinieri risulta che siano state rispettate le norme di sicurezza.

11:20Basket: Nba, Cleveland ancora ko, ma resta capolista

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Continua il periodo nero dei Cleveland Cavaliers, ancora sconfitti: la notte Nba riserva un'altra sorpresa dopo quelle dell'ultimo turno. I Cavs già usciti malconci dal confronto con i Los Angeles Clippers nel turno scorso, hanno concesso il bis a favore dei Chicago Bulls, usciti vittoriosi per 111-105 nonostante i ben 27 punti messi a segno da Lebron James. Bene invece i Toronto Raptors, che affondano i Los Angeles Lakers 113-80, e acciuffano il secondo posto nella classifica della Eastern Conference, che resta guidata dai Cleveland Cavaliers, nonostante la seconda battuta d'arresto consecutiva e la quinta sconfitta stagionale. Larga vittoria anche di Orlando Magic sui Philadelphia 76ers per 105 a 88. Nell'altro girone Nba, vittoria facile del San Antonio sui Washington Wizard. Male invece i Denver Nuggets di Danilo Gallinari, battuti da Houston Rockets 128-110.

10:45Calcio: il Torino compie 110 anni

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - La squadra di calcio del Torino compie oggi 110 anni. Il club granata fu infatti fondato il 3 dicembre 1906 e nacque dalla fusione tra il Football club Torino e un gruppo di giocatori della Juventus decisi ad andarsene per la loro strada. Nacque allora una formazione sportiva che ha fatto la storia del calcio in Italia, sfornato campioni, vinto 7 scudetti e 5 coppe Italia, ed ha consegnato al calcio campioni e storie meravigliose. Ma anche un lutto terribile, quello del Grande Torino, che si schiantò a Superga nel 1949. Il club attuale è nato nel 2005 sulle ceneri di quello precedente, affondato dai problemi economici. Ma la sostanza e il cuore granata sono sempre quelli.

Archivio Ultima ora